Cos’è e come funziona la tastiera Swiftkey

Cos’ è e come funziona la tastiera Swiftkey

La tastiera Swiftkey è una delle tastiere più scaricate (a dicembre 2019 il numero di download ha raggiunto quota 500 milioni su Google Play Store entrando nella storia di Android) per via della sua fluidità e facilità di utilizzo, in molti dei telefoni di nuova generazione tale tastiera è già installata di default (in particolare sui dispositivi Honor e Huawei).

Swiftkey è progettata per migliorare e semplificare la digitazione con la tastiera attraverso la sua capacità preditiva che utilizza delle avanzate tecnologie basate su intelligenza artificiale e deeplearning (tale tecnologia è stata portata di recente da Microsoft, che ha acquistato Swiftkey nel 2016, anche in Windows 10).

Swiftkey prevede la parola che sarà digitata successivamente. Secondo alcuni test tale sistema è così efficace che in circa il 33% dei casi il primo suggerimento è quello corretto.

La tastiera non si limita a suggerire parole standard, grazie al meccanismo di analisi del contesto, ma apprende mentre l’utente digita.

Questo significa che il motore di previsione della tastiera memorizza le parole utilizzate e lo stile di scrittura dell’utilizzatore in modo da migliorare la precisione della previsione e la velocità della stessa, migliorando anche la velocità di scrittura del testo.

Proprio la velocità di previsione è un’altra della caratteristiche innovative della Swiftkey, infatti, secondo alcuni test la previsione della parola nell’84% dei casi è effettuata dopo la digitazione di due sole lettere.

La tastiera si caratterizza anche per un grande livello di personalizzazione e supporta GIF, sticker ed emoji. La sua innovativa capacità preditiva si applica anche a queste funzioni, infatti è in grado di suggerire le emoticon più adatte sulla base del testo scritto in precedenza.

Modificare le parole suggerite da Swiftkey

Il sistema di predizione è molto efficace, ma non infallibile. Per questo motivo è possibile rimuovere le parole suggerite dalla predizione, in modo da perfezionare ed adattare sempre di più il vocabolario alle proprie esigenze.

Per effettuare tale modifica al momento della visualizzazione della predizione non gradite è possibile premere sulla stesa fino all’apertura di un pop-up, nel quale è possibile selezionare “rimuovi la previsione” per rimuovere la parola sgradita dal modello linguistico della tastiera Swiftkey.

Una volta rimossa la parola non verrà più suggerita, fino a quando non sarà digitata nuovamente o appresa automaticamente da una della fonti di personalizzazione di Swiftkey.

La personalizzazione delle fonti di apprendimento della Swiftkey

Nel paragrafo precedente abbiamo fatto riferimento a questa specifica funzione la quale consente alla tastiera Swiftkey di “imparare” informazioni sul vocabolario e sullo stile di scrittura dell’utilizzatore da diverse fonti.

Nello specifico è possibile configurare le opzioni di personalizzazione autorizzando la Swiftkey ad “imparare” da vari archivi di messaggi, tra i quali: SMS, Facebook, Twitter, Gmail e Google+.

VA precisato che attivando la personalizzazione Swiftkey imparerà dai canali selezionati facendo riferimento a quanto scritto fino a quel momento, quindi se si vuole mantenere aggiornato il modello linguistico è necessario effettuare questa operazione periodicamente.

Supporto multilingua di Swiftkey

La tastiera Swiftkey attualmente supporta 190 lingue e consente di utilizzare contemporaneamente fino a cinque lingue.

Per selezionare le lingue è sufficiente aprire l’apposita sezione e selezionare le lingue da scaricare dall’elenco, le quali verranno automaticamente abilitate.

Effettuata questa operazione Swiftkey individuerà automaticamente la lingua di digitazione suggerendo le previsioni e le correzioni, solo se si utilizzano lingue che usano un alfabeto diverso (ad esempio russo, arabo o greco) sarà necessario cambiare lingua della tastiera prima di iniziare a digitare.

In conclusione la tastiera Swiftkey è veramente completa ed in costante aggiornamento, pertanto la consigliamo a tutti coloro che stanno cercando una valida alternativa alle tastiere native dei vari dispositivi.

MyAudi: scopri il mondo del post-sales di Audi

MyAudi: scopri il mondo del post-sales di Audi

Se pensiamo a quali sono i valori più importanti per qualsiasi consumatore, sicuramente dovremmo inserire nella nostra lista non solo risparmio ed efficienza, ma anche la rapidità con cui ognuno di noi può accedere a un servizio di cui ha bisogno.

Proprio il tempo e il suo rispetto rappresentano i presupposti su cui si fonda tutto il programma MyAudi per privati di cui parleremo oggi: si tratta, nel panorama sempre più competitivo delle offerte aftersale al cliente, di una delle proposte senz’altro più interessanti e, per questo motivo, merita di essere illustrata in un certo grado di dettaglio.

In questo articolo, allora, vedremo quali sono tutte le principali caratteristiche del programma MyAudi e perché conviene iscriversi quanto prima.

Tanti incontri esclusivi e anteprime

Per prima cosa, chiunque sia appassionato di auto sarà felice di sapere che nel programma MyAudi è prevista la possibilità di avere accesso non solo a sconti e offerte (come vedremo nei prossimi paragrafi), ma anche a possibilità esclusive di provare i nuovi modelli prodotti da Audi e di poter partecipare a incontri in anteprima anche di notevole spessore culturale.

Concerti, mostre, esibizioni ma anche weekend a base di gastronomia e motori: si tratta del modo con cui Audi dice ai propri clienti di tenere al loro tempo libero, offrendo loro occasioni di arricchimento culturale e di vivere esperienze uniche nel loro genere.

Un risparmio non solo di tempo

Inoltre, grazie al programma MyAudi sarà possibile accedere a una serie di occasioni e sconti che ci permetteranno di tenere il nostro veicolo sempre nelle migliori condizioni possibili.

Avremo infatti la possibilità, tramite il comodo portale online dedicato a questo programma, non solo di prenotare interventi di manutenzione e riparazione con largo anticipo e in maniera del tutto automatica, ma anche di ordinare pezzi di ricambio originali e la loro installazione senza doverci rivolgere a un meccanico qualsiasi, esponendoci di conseguenza a tutti i rischi che questa scelta potrebbe comportare.

Basterà semplicemente effettuare l’iscrizione al sito e poi creare il proprio profilo online per avere la possibilità di richiedere tutto questo nel giro di pochi click, senza quindi attese snervanti o il rischio di rimanere fermi per troppo tempo.

Entra subito nel mondo Audi

Per poter accedere sin dal momento dell’acquisto della nostra auto a questo mondo di vantaggi, non servirà altro che dedicare cinque minuti ad iscriversi al programma MyAudi, operazione semplice e rapida e, soprattutto, alla portata di chiunque.

Ci verrà quindi richiesto di compilare una semplice scheda anagrafica e potremo così creare un nostro profilo personale che, alla stregua di un normale social network, ci permetterà di interagire in tempo reale con un operatore dedicato e, soprattutto, competente in materia di assistenza ai veicoli Audi.

Servendoci allora di questo nostro sportello online, oppure anche utilizzando la comoda app per dispositivi mobili disponibile gratuitamente, potremo richiedere tutti i servizi di cui abbiamo parlato nel paragrafo precedente ma anche tanto altro, come ad esempio richiedere assistenza su strada di emergenza o revisioni annuali di routine.

Si tratta di vantaggi innanzitutto pensati per far risparmiare tempo, ma anche per offrire ai clienti efficienza e proattività in ogni circostanza, specialmente quelle in cui il fattore tempo gioca un ruolo più determinante.

Golf 6: il problema degli pneumatici e come risolverlo

Golf 6: il problema degli pneumatici e come risolverlo

Quando si parla di sicurezza e si affronta il tema di quali siano le caratteristiche di una macchina sicura e affidabile, difficilmente si può partire altrimenti che sottolineando quanto sia importante dotarsi di pneumatici di qualità eccellente.

Essi rappresentano infatti il punto di contatto tra il mondo esterno e la macchina e, per questa ragione, devono necessariamente garantire all’auto stabilità e aderenza al terreno, anche in casi in cui esso sia sdrucciolevole o in condizioni non ottimali.

Anche nel caso della tua Golf 6, infatti, è sempre necessario essere certi che gli pneumatici abbiano la giusta elasticità, oltre al fatto di essere provvisti da una resistenza di altissimo livello.

Vediamo allora insieme come scegliere gli pneumatici per Golf 6 di migliore fattura e longevità.

Investi sulla qualità

Il primo consiglio che possiamo offrirti è quello di non andare mai al risparmio e di investire sempre in pneumatici che ti diano tutte le sicurezze di cui hai bisogno.

Per questo motivo, è sempre il caso di scegliere un set di gomme prodotto da una delle marche più affidabili del settore, affidandoti quindi all’esperienza e alla qualità che solo un grande brand ti può realmente dare.

Molto spesso, infatti, le gomme proposte dalle sottomarche, sempre più diffuse in un mercato ogni giorno più vasto, sono di scarsa qualità e non opportunamente testate, a differenza di quanto accade nel caso degli pneumatici venduti dai brand più in vista.

Essi, infatti, devono sottoporre i loro prodotti, gomme comprese, a una serie di accuratissimi controlli di qualità, atti proprio a garantire che il prodotto che verrà poi montato sulla tua Golf non sia solo efficiente, ma anche sicuro al 100%.

Inoltre, sono disponibili anche molte possibilità di pacchetti di assicurazione e garanzia sulle gomme, per tutelarti ancora di più in caso di qualsiasi contrattempo. Tutto questo, ovviamente, a condizione che ci si rivolga direttamente a Volkswagen, semplicemente accedendo al sito internet dedicato a questo argomento.

Esattamente come nel caso di qualsiasi altro componente della tua Golf, infatti, il consiglio è sempre quello di rivolgersi alla stessa Volkswagen per consigli su quali pezzi è possibile montare sulla propria auto senza che questo comporti una riduzione del suo livello di sicurezza.

Affidati a un esperto

Per questo motivo, il secondo consiglio che diamo ai nostri lettori è quello di rivolgersi direttamente a un punto vendita autorizzato e riconosciuto dalla casa produttrice, al quale potrai richiedere non solo di eseguire l’intervento di sostituzione, ma anche di consigliarti quale tipologia di gomme si adattano al meglio alla tua macchina e, soprattutto, alle tue esigenze specifiche.

Approfitta delle promozioni

Come se non bastasse, affidarsi direttamente al produttore della propria Golf 6 anche in caso di sostituzione delle gomme ti consente di usufruire non solo dell’assistenza di personale sempre esperto e qualificato, ma anche di una serie di offerte che rendono ancora più vantaggioso questo tipo di soluzione.

Gli sconti e le offerte infatti non mancano mai e sicuramente rappresentano un ulteriore incentivo, qualora non bastasse la semplice considerazione di quanto sia importante tenere le proprie gomme in uno stato di efficienza sempre perfetto.

Auto aziendali, l’offerta di ŠKODA

Auto aziendali, l'offerta di ŠKODA

Oggi ci occuperemo di auto aziendali, sicuramente una categoria di mezzi decisamente interessanti per un acquisto a costo ridotto e una delle possibilità a disposizione dei consumatori di fare un ottimo affare e portarsi a casa una macchina in condizioni generalmente superiori a quelle di un usato normale.

Per auto aziendali, infatti, si intendono tutte quelle macchine che facevano un tempo parte della flotta di un’azienda, e quindi registrate presso le autorità competenti come mezzi ad uso promiscuo, ovvero utilizzate per svolgere le varie mansioni lavorative del caso.

Una volta che però una macchina del genere viene dismessa dall’azienda che ne era proprietaria, essa può essere rivenduta sul mercato della seconda mano e, molto spesso, sono proprio le aziende produttrici stesse a supervisionare questa operazione.

Oggi vedremo allora l’esempio delle offerte per auto aziendali di Škoda; il noto brand ceco, infatti, ha dedicato una buona parte delle sue risorse nel tentativo di imporsi come il principale punto di riferimento in questa fetta di mercato, consentendoci quindi di consigliarlo nel caso stessimo valutando di compiere un acquisto di questo genere.

Le offerte ŠKODA

Simply Clever: queste sono le due parole che l’azienda ceca utilizza per descrivere, e quindi per gestire, tutte le sue iniziative connesse all’assistenza dei clienti e alle offerte ad essi dedicate. Si tratta quindi di soluzioni semplici e intelligenti, che puntano tutto su un servizio personalizzato e, quindi, in grado di adattarsi alle esigenze specifiche di ciascun cliente.

Inoltre, Škoda offre la possibilità, anche nel caso di acquisto di macchine aziendali, di accedere a una impressionante quantità di promozioni e occasioni di finanziamento che lasciano davvero senza dubbi sul fatto che il brand ceco ha intenzione di lasciare il segno in questo mercato.

Molta attenzione al cliente

A stupire, inoltre, è anche l’attenzione che Škoda dedica ai suoi clienti mediante le attività dei suoi tanti Business Center situati nel nostro Paese.

Negli uffici del brand ceco sarà infatti possibile non solo visionare e provare tutti i modelli più in vista, ma anche accedere a una serie di facilitazioni e piani business adatti a tutti quegli acquirenti che desiderano mettersi al volante di un mezzo dotato di ogni comfort e optional possibile, specialmente se consideriamo che la Škoda è da sempre molto attenta proprio a dotare le proprie auto delle ultime comodità offerte dalla tecnologia.

Ci riferiamo in particolar modo a tutte le varie possibilità di rendere la nostra auto sempre più smart, servendosi di dispositivi dedicati alla navigazione così come all’intrattenimento dei nostri ospiti. Una soluzione decisamente consigliata per chi intende percorrere lunghi viaggi, magari in famiglia, senza rinunciare a tutte le comodità.

Nuovi modelli ŠKODA

Infine, segnaliamo quelli che riteniamo essere alcuni dei modelli di auto aziendali più interessanti al momento.

Partiamo allora con la Superb Wagon, dotata di un motore 2.0 TDI 150 Cv. e dal prezzo davvero vantaggioso (parliamo di circa 28.000 €) specialmente se consideriamo la qualità di questo mezzo, adatto sia ad essere usato come city car che come mezzo per lunghi tragitti.

E ancora, abbiamo trovato particolarmente valida la proposta rappresentata dalla ŠKODA KODIAQ, un SUV con motore 2.0 TDI e acquistabile anche in comode rate da 380€ per 60 mesi.

Scopri insieme a noi la gamma di modelli Audi

Scopri insieme a noi la gamma di modelli Audi

Molti dei nostri lettori ci chiedono spesso di fornire loro dei consigli che possano essere tenuti a mente nel momento in cui si affronta l’acquisto di un’automobile nuova, specie oggi che il mercato dell’automotive non solo si è fatto sempre più vasto, ma anche in virtù del fatto che sempre più case automobilistiche decidono di proporre ai consumatori un gran numero di modelli diversi.

Scegliere la macchina perfetta, infatti, può essere un’operazione complicata, e quindi il nostro consiglio non può che essere quello di valutare con grande attenzione tutte le offerte disponibili sul mercato, magari partendo da quelli proposti da un brand alla volta, in modo da poter poi paragonare veicoli prodotti da diversi marchi ma della stessa categoria e, quindi, capire quale possa essere quello più adatto a noi.

Oggi allora partiremo dall’analisi delle offerte più interessanti della casa dei quattro cerchi, vedendo insieme quali sono i modelli auto più interessanti del momento offerti da Audi e descrivendone brevemente le caratteristiche.

La scelta la fai tu

Ovviamente, comprare un’auto nuova è un’operazione in cui entrano in gioco moltissimi fattori, la maggior parte dei quali legati senz’altro alle caratteristiche del mezzo e come esse si possono più o meno adattare alle nostre esigenze specifiche.

Lo stile di vita che abbiamo, infatti, è senz’altro un elemento da tenere in forte considerazione quando si pensa di comprare una macchina, perché esso ci permette di scegliere in base a quelle che saranno le nostre abitudini reali, in modo da non comprare un’auto solamente attratti magari dalla sua estetica ma anche considerando l’uso che ne intenderemo fare.

Si tratta appunto di scelte totalmente personali che, una volta conosciute le caratteristiche di ogni singola proposta, ci verrà naturale tenere presente al momento del nostro acquisto.

Audi A1: piccola ma energica

Partiamo allora dalla sportiva compatta di casa Audi: la A1 si presenta come un modello dalle dimensioni compatte ma non per questo carente dal punto di vista delle prestazioni o della potenza che ci consente di raggiungere.

Una macchina ideale per muoversi in città per via della sua agile conformazione, piacevole alla vista e ricca di tutti i comfort preferiti da chi utilizza la propria macchina tutti i giorni e per svolgere le sue mansioni quotidiane.

Un modello, questo, che ci permette anche di tenere sotto osservazione i consumi e di poter essere sempre certi di metterci alla guida di un veicolo compatto ma affidabile in ogni contesto di guida.

La proposta SUV di Audi

Se invece siamo orientati verso un modello più importante in termini di dimensioni e potenza, potremmo anche valutare la linea di SUV e veicoli ibridi offerti dal brand dei quattro anelli.

Anche Audi, infatti, è ormai da anni lanciatissima nel settore dei SUV proponendo dei modelli poderosi ma al tempo stesso altamente manovrabili, perfetti per essere guidati in città come su tragitti di più lunga percorrenza oppure impervi, come quelli di montagna.

Una serie di modelli sicuramente a maggiore consumo ma solidi, sempre efficienti e tutto sommato anche scattanti, specie se paragonati alle principali alternative proposte dalla concorrenza.

A6, una berlina praticamente perfetta

Infine, non possiamo concludere questa nostra breve rassegna se non parlando delle berline di casa Audi. Da sempre fiore all’occhiello del brand tedesco, Audi propone berline di grandissimo pregio sia dal punto di vista dell’estetica che delle prestazioni, rendendole una scelta obbligata per tutti i veri appassionati di quattro ruote e per chiunque sia alla ricerca di un mezzo bello, solido e dalle prestazioni davvero ineccepibili.

L’importanza di farsi notare sul web

L'importanza di farsi notare sul web

Quando creiamo un sito web dobbiamo seguire alcune accortezze per renderlo facilmente individuabile dai motori di ricerca. Attualmente il motore di ricerca più utilizzato è Google. Concentriamoci su due concetti fondamentali: indicizzazione e crawling.

Per crawling si intende il procedimento per cui un software legge un contenuto sul web per poi prepararlo all’indicizzazione. Alla fine di tale processo, quel contenuto viene inserito in un indice e mostrato nei risultati della ricerca.

Possiamo controllare manualmente se il nostro sito è stato indicizzato su Google cercandolo nella barra di ricerca. Grazie a questo processo possiamo sapere sia in che posizione si trova, sia glie altri siti che si trovano immediatamente vicino al nostro per capire quali sono i nostri maggiori concorrenti. Il processo di indicizzazione è automatico ma possiamo renderlo più rapido se seguiamo alcuni punti.

FATTORI IMPORTANTI

Esistono tantissimi siti web ma quando si fa una ricerca in internet, ne vengono mostrati solo una parte e ovviamente sono in competizione fra loro per ottenere i primi posti del risultato di ricerca. Per far sì che il nostro sito sia fra questi, bisogna lavorare sui fattori che influenzano l’indicizzazione dei siti.

Molto importante è il dominio, ovvero il nome del nostro sito, infatti quando una parola viene cercata su un motore di ricerca, se quella parola è contenuta nel nostro dominio, il nostro sito apparirà in una posizione migliore. Ricordiamoci anche di utilizzare i link, ossia collegamenti al nostro sito.

Possiamo farlo inserendoli sia in giro per il web, che interni al nostro sito, così da aumentare la durata delle visite. Il lavoro dei crawler è notevolmente facilitato se creiamo una mappa, la cosiddetta sitemap, cioè un elenco di tutte le pagine del nostro sito. Questa operazione permette anche una migliore navigazione dell’utente.

ERROR 404

Se spostiamo un contenuto o cancelliamo una pagina, o se rimuoviamo o modifichiamo un URL (ciò che viene digitato sulla barra degli indirizzi del browser utilizzato dall’utente) , l’utente potrebbe imbattersi in una pagina di errore 404.

Possiamo evitare questo problema impostando un reindirizzamento verso un’altra pagina del sito, scelta da noi. In genere si consiglia un reindirizzamento verso la home page. Questo processo permette al nostro sito di migliorare il posizionamento quando viene indicizzato dai motori di ricerca.

ALCUNE STRATEGIE

Innanzitutto per rendere interessante il nostro sito e invitare l’utente a visitarlo, dobbiamo scegliere un titolo appropriato, di poche parole ed esplicativo. In base al target che si vuole raggiungere, è opportuno inserire sia nel titolo che all’interno del testo, una keyword ( parola chiave ) appropriata così da attirare maggiormente l’attenzione.

Bisogna evitare di creare contenuti duplicati e bisogna aggiornare inserendo sempre nuovi contenuti in modo che i motori di ricerca scansionino il nostro sito regolarmente. Infatti la produzione costante di nuovi contenuti, segnala ai motori di ricerca che il sito è sempre in miglioramento.

Quando fra i risultati di ricerca appare il nostro sito, sotto al titolo principale c’è la metadescription, cioè una breve descrizione del contenuto. Questa descrizione deve attirare l’attenzione e racchiudere il senso della pagina.

I titoli e i sottotitoli in grassetto o in carattere più grande, rendono la lettura più piacevole e contribuiscono una migliore indicizzazione dai motori di ricerca. Gli argomenti devono essere preferibilmente suddivisi in categorie in modo che le pagine siano organizzate.

Se il contenuto delle nostre pagine è di qualità, c’è una buona possibilità che gli utenti utilizzino il nostro link nei vari blog, siti e forum che ci sono in rete, per condividere il nostro sito. Questo processo è detto “backlinks” ed è molto importante.

Sempre per migliorare l’indicizzazione, per quanto riguarda le ricerche per immagini, si consiglia di aprire i testi delle pagine con immagini accattivanti e di inserire abbastanza file media.

Non tralasciate mail l’indicizzazione del vostro sito web. È indispensabile per farvi trovare, conoscere e apprezzare da un pubblico sempre più vasto.

Quali sono i costi della realizzazione di un sito web

Se vi state approcciando all’idea di realizzare un sito Web, la prima domanda che vi sarete sicuramente posti è quanto costa la sua realizzazione. La risposta non è univoca ma dipende da tutta una serie di fattori che andremo ad analizzare, per fornirvi una panoramica delle opportunità e delle ipotesi di budget necessario alla realizzazione del vostro progetto.

Uno dei fattori in grado di influenzare il costo del sito web è la piattaforma che sarà utilizzata per crearlo. Se desideri creare un sito Web, per prima cosa dovrai acquistare un nome di dominio e un hosting web. L’hosting web è come la casa del tuo sito web ossia dove memorizzi il contenuto e i file del tuo sito web.

Quando un visitatore tenta di accedere al tuo sito Web digitando il tuo indirizzo web (nome di dominio), verrà indirizzato ai file del sito Web memorizzati sul tuo server di web hosting. Spesso, il termine web hosting si riferisce alla società che affitta il proprio computer / server per ospitare il tuo sito Web, in modo da garantire che il tuo sito Web sia disponibile online 24 ore su 24.

Esistono molti tipi diversi di migliori servizi di web hosting. Quando inizi, ti consigliamo di scegliere hosting condiviso o WordPress hosting perché entrambi sono le scelte ideali per la maggior parte dei proprietari di siti Web in termini di convenienza ed esigenze.

Perchè WordPress

Se utilizzi ad esempio WordPress i costi saranno notevolmente ridotti, perchè questa piattaforma consente a chiunque e in autonomia di ralizzare il proprio sito senza ricorrere ad esperti.

WordPress è la piattaforma maggiormente prescelta dai proprietari di siti web, circa il 30% di loro vi si affida. Questo perchè WordPress offre infinite possibilità di creare e migliorare il sito web ed è inoltre totalmente gratuito. Per maggiori dettagli, leggi questo articolo https://sos-wp.it/costo-sito-web/ sul perché usare WordPress.
Se desideri creare un sito WordPress in modo specifico, ti consigliamo di scegliere un servizio di hosting WordPress. Nella maggior parte dei casi, sia l’hosting condiviso che quello di WordPress costano praticamente allo stesso modo. L’unica grande differenza è che l’hosting di WordPress viene preinstallato con WordPress sul tuo account di hosting. Questo offre una grande comodità perchè non occorre installare manualmente WordPress sul tuo account di web hosting.

Quanto costa costruire un sito Web tipico?

A seconda delle tue esigenze, la costruzione di un sito web può costare ovunque tra 100 euro e i 500 euro. Se hai bisogno di un sito Web ricco di funzionalità e personalizzato, il costo può raggiungere i 30.000 euro o più.

Per creare un piccolo sito Web, devi disporre di un budget per il nome di dominio e l’hosting web. Un nome di dominio di solito costa circa 15 euro l’anno e il web hosting circa 8 euro al mese. Complessivamente, l’avvio di un sito può costare circa 120 euro l’anno.

Per risparmiare sui costi, puoi scegliere il sito WordPress gratuito e alcuni dei suoi plugin, come ad esempio MonsterInsights che collega il tuo sito a Google Analytics oppure Yoast SEO che migliora l’ottimizzazione per i motori di ricerca).

Occorre domandarsi quali sono gli obiettivi che si intendono raggiungere, prima di aggiungere ulteriori plugin. Questo ti aiuta a evitare di spendere troppo durante l’impostazione del tuo sito Web WordPress. Ricontrolla il tuo budget prima di spendere in temi o plugin premium. Ti consigliamo sempre di mantenere i costi il ​​più bassi possibile soprattutto quando inizi.

L’installazione di WordPress è il modo più semplice per implementare un nuovo sito Web perchè non sei costretto ad assumere uno sviluppatore di WordPress. Tuttavia, se vuoi dare un aspetto unico al tuo sito Web, dovrai creare un tema WordPress personalizzato, da solo o assumendo uno sviluppatore. Le tariffe applicate dagli sviluppatori di WordPress variano e possono arrivare ad incidere notevolmente rispetto al tuo budget iniziale.

Ecco quando utilizzare il ciclo di stampa permanente della lavatrice e dell’asciugatrice

Ecco quando utilizzare il ciclo di stampa permanente della lavatrice e dell'asciugatrice

Combatti le pieghe di vestiti, accessori e biancheria nel modo più semplice con questa impostazione poco conosciuta per gli elettrodomestici.

D: Sono sempre stato piuttosto cauto con le mie impostazioni di lavaggio: acqua calda per i bianchi, acqua fredda per i capi scuri e non ho approfittato delle altre impostazioni tutt’altro che semplici sulla mia lavatrice e asciugatrice. Che cos’è la stampa permanente e quando la posso utilizzare?

A: Pensa all’impostazione permanente della stampa sulla tua lavatrice e asciugatrice come la tua prima linea di difesa contro le pieghe indesiderate sui tuoi capi d’abbigliamento. L’impostazione, che si è evoluta dall’invenzione degli anni ’50 del tessuto di stampa permanente che è stato trattato chimicamente per allontanare il pericolo di pieghe, mette in moto un ciclo di lavaggio o asciugatura che rimuove le parti stropicciate esistenti nel tessuto e ne impedisce la formazione di nuove. Questo, da solo, riduce la necessità di stirare manualmente dopo un carico, il quale può sbiadire, restringere o bruciare il tessuto nel tempo. E poiché il ciclo è più delicato sul bucato rispetto a un normale lavaggio o ciclo di asciugatura, mantiene meglio anche il colore e le condizioni di vestiti, accessori e biancheria e ne prolunga la durata. Ovviamente questa tecnica è più adatta per alcuni vestiti rispetto ad altri, quindi continua a leggere per sapere come funziona e come utilizzarlo al meglio.

Nelle lavatrici, utilizza una combinazione di temperature calde e fredde, nonché un lavaggio rapido e una centrifuga lenta per ridurre il carico. L’impostazione della pressa permanente si trova più comunemente sulle rondelle tradizionali con agitatori (mandrini che si torcono e ruotano per rimuovere lo sporco) ma è disponibile anche su alcune rondelle ad alta efficienza che ospitano giranti a pinne anziché agitatori per rimuovere lo sporco. Impostate la ghiera della macchina su “Stampa permanente” e il ciclo di 30 minuti, che è di cinque minuti più breve rispetto al ciclo normale medio: laverà con il carico in acqua calda e sciacquerà in acqua fredda con rapida agitazione. L’acqua calda rilassa e rimuove le pieghe nei vestiti, mentre il freddo previene lo scolorimento e il restringimento. Quindi, durante la fase di centrifuga (drenaggio dell’acqua) del ciclo che si verifica dopo la fase di risciacquo, la lavatrice passa a una centrifuga lenta, che impedisce la formazione di nuove pieghe nella biancheria.

Nelle asciugatrici, la pressa permanente fa leva sul calore medio per asciugare il bucato. Getta cinque chili di bucato steso, gira il quadrante su “Stampa permanente” e l’impostazione dell’asciugatrice si avvia a calore medio (di solito tra 125 e 135 gradi Fahrenheit) per tutti o per la maggior parte dei il ciclo da 30 a 40 minuti. Sono entrambi più brevi di 10 minuti e più freddi da 10 a 15 gradi rispetto al normale ciclo di asciugatura: una combinazione che aiuta ad eliminare le pieghe mentre i vestiti si asciugano. Se l’asciugatrice include una fase di raffreddamento al termine del ciclo di pressatura permanente (non tutti gli asciugatori lo fanno), l’asciugatrice passerà a una temperatura fredda verso la fine del ciclo per evitare lo scolorimento e il restringimento del bucato.

Questo ciclo è ideale per tutti i tessuti inclini allo stropicciamento realizzati in fibre sintetiche. La pressa permanente è ideale per lavare e asciugare tessuti realizzati con fibre sintetiche, come ad esempio. poliestere, nylon, acrilico, rayon o maglieria; tessuto a pressione permanente (senza ferro) o tessuto realizzato con una miscela di fibre sintetiche e naturali. Sebbene sia ancora possibile utilizzare in modo sicuro l’impostazione della pressa permanente per lavare o asciugare tessuti realizzati con fibre puramente naturali come cotone o juta, evitare di utilizzarlo su tessuti delicati come pizzo, cashmere o seta. Questi capi delicati richiedono acqua fredda, poca agitazione, una lenta rotazione durante tutto il ciclo di lavaggio e calore basso durante il ciclo di asciugatura: il che rende il lavaggio delicato e il ciclo di asciugatura la scelta migliore per lavarli o asciugarli.

Che cos’è la stampa permanente? Come utilizzare al meglio l’impostazione di lavaggio e asciugatura

È più efficace sulla biancheria leggera e moderatamente sporca. Poiché l’agitazione più lenta e la velocità di centrifuga alla fine di un ciclo di lavaggio permanente della pressa sono delicate su vestiti, accessori e biancheria, è necessario riservarlo a vestiti e accessori leggeri: camicie e pantaloni, abiti, t-shirt, maglioni, sciarpe, calze e lenzuola con sporco da leggero a moderato. I vestiti pesanti e le lenzuola come jeans, coperte o asciugamani, in particolare quelli molto sporchi, necessitano di un movimento e di una centrifuga più veloci rispetto ad un normale ciclo di lavaggio per essere puliti. Questi indumenti, più difficili da pulire, impiegano anche più tempo ad asciugarsi, motivo per cui si desidera sottoporli a un ciclo di asciugatura regolare o pesante più lungo e più caldo. Dai agli indumenti pesanti un ciclo di asciugatura permanente della pressa, che potrebbe finire per renderli leggermente umidi e richiedere un altro ciclo di asciugatura per asciugarsi completamente.

Il tuo carico richiederà cosi meno stiratura. I tessuti sintetici non sono solo più inclini a formare le pieghe ma anche i pallini, quelle sfere di fibra su tessuto che possono essere eliminati con una mano ferma e un rasoio o un qualunque dispositivo di rimozione di pelucchi elettrico. Più a lungo rimangono questi tessuti nella lavatrice o nell’asciugatrice, più pallini si formeranno. Pertanto, la durata più breve di un ciclo di stampa permanente produce tessuti puliti e asciutti con meno pallini e pieghe!

Sappi questo: la stampa permanente non bandirà magicamente ogni piega. Mentre questo ciclo di lavaggio o asciugatura leviga la maggior parte delle pieghe visibili in un carico di biancheria, non eliminerà necessariamente ognuna di esse. Se continui a vedere vestiti stropicciati dopo un ciclo di asciugatura permanente della pressa, usa questi suggerimenti per completare il lavoro:

• Stirare manualmente il vestito su un asse da stiro usando l’impostazione di calore specificata dal simbolo di stiratura sull’etichetta. La buona notizia: dovrebbe bastare un ritocco!

• Spruzzare acqua calda da un flacone spray di plastica direttamente sul tessuto, quindi asciugare con un asciugacapelli a basso calore.

• Spruzzare uno smacchiatore acquistato in negozio come sulle pieghe ostinate del tessuto, quindi lasciare asciugare completamente il tessuto per eliminare la piega.

Anche il corretto carico e scarico della biancheria può aiutare a ridurre al minimo le pieghe. Per garantire che un lavaggio a pressione permanente o un ciclo di asciugatura comporti il ​​minor numero di stropicciamenti possibili il giorno del bucato:

• Imballare gli oggetti nella lavatrice o nell’asciugatrice in modo che l’apparecchio non sia pieno per più di tre quarti. È più probabile che la biancheria si pieghi quando non c’è spazio nella lavatrice o nel tamburo dell’asciugatrice per muoversi liberamente durante il ciclo di stampa permanente.

• Non avvolgere mai gli oggetti direttamente attorno all’agitatore o alle giranti della lavatrice; potranno finire per attorcigliarsi ed in questo modo stropicciarsi.

• Trasferire il bucato dalla lavatrice all’asciugatrice immediatamente dopo la fine del ciclo di lavaggio della pressa permanente (in questo caso si troverà nel momento di pieghe minime) e avviare un ciclo di asciugatura della pressa permanente.

• Al termine di un ciclo di asciugatura della pressa permanente, recuperare immediatamente la biancheria dal cestello dell’asciugatrice e appenderla o piegarla. Lasciati impilati disordinatamente, è probabile che gli oggetti nella parte inferiore della pila sviluppino delle pieghe.

Ecco come diventare una perfetta padrona di casa

Ecco come diventare una perfetta padrona di casa

Per essere una buona padrona di casa, devi essere sempre famigliare e accogliente e far sentire i tuoi ospiti come a casa. Questo significa introdurli singolarmente, offrire loro cibo e bevande e, in generale, creare un ambiente di divertimento e allegria. Ecco allora alcuni trucchi per poter diventare una perfetta padrona di casa, far divertire i tuoi ospiti ma riuscendo sempre a tenere tutto sotto controllo!

Parte 1 Fai in modo che sia tutto pronto

Passaggio 1 – Avere cibo e bevande in abbondanza per tutti.

Se stai organizzando una festa per adulti, la regola n. 1 è che non puoi assolutamente rimanere senza bevande. Certo, puoi sempre avere un ospite disposto a fare un viaggio al negozio di liquori, ma se vuoi davvero fare una festa di successo, allora dovresti assicurarti che ci sia cibo che le bevande, fossero più che sufficienti per tutti. Assicurati di avere diversi tipi di alcol e molte opzioni per spuntini in modo che ci sia qualcosa per ognuno dei tuoi ospiti.

Se hai intenzione di servire la cena alla tua festa, chiariscilo in modo che i tuoi ospiti vengano con i loro appetiti al seguito. Se stai solo pensando di fare degli spuntini, dovresti chiarire anche questo, in modo che i tuoi ospiti sappiano che dovrebbero mangiare in anticipo.

È importante procurarsi del bere a sufficienza perché i tuoi ospiti avranno maggiori probabilità di andarsene nel caso in cui notassero che le bibite si stanno lentamente esaurendo. Compra sempre almeno il 25% di bevande in più rispetto a quelle che ritieni ragionevolmente necessarie; puoi sempre riutilizzare quello che avanza o mandare gli ospiti a casa con una bottiglia di vino.

Cerca di avere più cibo rispetto a quanto pensi possa essere sufficiente. Procurati alimenti non facilmente deperibili, come le patatine, in modo tale da poterli salvare se gli ospiti non li finiscono.

Passaggio 2 – Crea uno spazio caldo e accogliente.

Mentre pulisci la tua casa e ti prepari per la tua festa, dovresti assicurarti che l’ambiente sia impostato in modo tale che i tuoi ospiti possano muoversi, rilassarsi e sentirsi a proprio agio. Ciò significa che dovrai avere a disposizione molti posti a sedere, sottobicchieri per le persone su cui posare le bevande e cercare di sistemare i mobili per rendere la stanza il più aperta possibile affinchè le persone non si debbano separare per forza in piccoli gruppi.

Dovresti anche creare abbastanza illuminazione calda e confortevole in modo tale che gli ospiti possano vedersi senza sentirsi assonnati: questo non vuol dire che dovrai dotarti di troppe luci abbaglianti perché così facendo, i tuoi ospiti potrebbero non sentirsi così a proprio agio.

Assicurati di impostare la tua stanza a una temperatura ragionevole e di chiedere ai tuoi ospiti se sentono caldo o freddo durante la notte.

Se è autunno, il periodo delle vacanze o un altro periodo festivo, puoi lasciare piccoli decori festivi intorno alla tua casa per i tuoi ospiti.

Passaggio 3 Lascia in giro alcuni spunti per la conversazione.

Se vuoi stare sul sicuro, puoi lasciare alcuni spunti per la conversazione in giro per casa in modo che i tuoi ospiti abbiano qualcosa di cui parlare se lo scambio linguistico diventa stantio. Puoi proporre la visione della raccolta dei tuoi album musicali, di un album fotografico o di alcuni souvenir che hai accumulato durante un recente viaggio. Soltanto oggetti accattivanti daranno ai tuoi ospiti qualcosa di cui chiederti o di cui parlare.

Crea anche un antipasto unico e prepara una bevanda mista che i tuoi ospiti non hanno mai assaggiato prima: anche questo darà loro qualcosa di cui parlare.

Passaggio 4 – Assicurati che i tuoi ospiti simpatizzino l’uno con l’altro.

Anche se non puoi assicurarti che tutti andranno d’amore e d’accordo, se vuoi organizzare una festa di successo, dovresti provare a invitare ospiti con temperamenti simili o che condividono almeno alcuni degli stessi interessi. Anche se è bello avere persone completamente diverse insieme nella stessa stanza e mixarle per avere conversazioni affascinanti, dovresti assicurarti di non avere troppe persone “problematiche” nella stessa stanza o altrimenti potresti avere qualche problema tra le mani.

Inoltre, sapere che i tuoi ospiti, in linea di massima, andranno d’accordo ti farà sentire meno stressato quando arriva il momento della festa.

Passaggio 5 – Fornisci ai tuoi ospiti tutte le informazioni di cui hanno bisogno in anticipo.

Se vuoi essere una padrona di casa di successo, dovresti indicare ai tuoi ospiti il giorno esatto della festa, dove si svolge e cosa devono o non devono portare. Non vorrai di certo che si presentino a mani vuote a un invito o portino una tonnellata di birra quando hai già due mini-fusti. Fai loro sapere tutti i dettagli del tuo gruppo con almeno una settimana di anticipo.

Se non hanno già il tuo numero di telefono, assicurati di darglielo in modo tale che possano chiamarti se hanno domande o se si perdono durante il tragitto.

Se stai organizzando una festa a tema o vuoi che la festa sia elegante, assicurati che gli ospiti abbiano almeno una settimana o due per preparare un abito adatto.

Passaggio 6

Inizia a prepararti con largo anticipo. Dovresti iniziare a preparare i tuoi drink e snack almeno un’ora prima di quanto pensi che sarà necessario per fare tutto. Dovresti preparare quanti più cibi e bevande possibili con largo anticipo in modo che i tuoi ospiti non arrivino proprio mentre hai iniziato a cuocere quella torta di zucca. Essere pronti quando arrivano i primi ospiti può aiutarti a sentirti perfetta quando si tratta di ospitare e pianificare una buona festa.

Detto questo, puoi lasciare alcuni compiti facili fino all’ultimo minuto in cucina. Questi possono essere perfetti per gli ospiti più timidi che vogliono aiutarti.

Se stai organizzando una grande festa, non vergognarti di chiedere aiuto a un amico. Può essere più divertente preparare la festa a casa con un amico.

Parte 2 Organizzare una festa di successo

1 – Dai il benvenuto ai tuoi ospiti.

Dovresti essere il più caloroso e accogliente possibile quando arrivano i tuoi ospiti. Sorridi a loro, dai loro grandi abbracci, chiedi come stanno e fagli sentire come se fossi davvero eccitato e felice di averli lì. Dovresti anche dire loro dove possono mettere le scarpe, dove appendere i loro cappotti o informarli dove si trova il guardaroba e concedere loro di prendersi qualsiasi cibo o bevanda liberamente.

Fai sentire ogni ospite a suo agio e il benvenuto non appena varca la porta.

2 – Orientali.

Se molti degli invitati alla festa non sono mai stati a casa tua prima d’ora, dovresti far loro sapere rapidamente dove si trovano la cucina, il bagno, il patio esterno e qualsiasi altra cosa possano cercare. Questo li aiuta a sentirsi a casa e non li indurrà a porre troppe domande in seguito. Se più ospiti si presentano contemporaneamente, assicurati di dire tutto a tutti nel più breve tempo possibile.

3 – Offri ai tuoi ospiti cibo e bevande.

Non appena avrai accolto i tuoi ospiti e li avrai orientati, dovresti assicurarti che abbiano del cibo da mangiare o un drink tra le mani. Se stai organizzando una festa con molti alcolici, assicurarti che tutti bevano qualcosa: questo può aiutare le persone a sentirsi a proprio agio e iniziare la festa il più rapidamente possibile. Le persone possono essere timide nel chiedere cibo o bevande, quindi assicurati di offrire loro ciò di cui hanno bisogno il prima possibile.

Apri birre per le persone se vogliono birre, versale del vino se è quello che vogliono, o parla loro del liquore che hai se è per quello che bramano. Ovviamente, se non vuoi che le cose diventino troppo turbolente all’inizio, puoi proporre alcune cose verso la fine della festa.

Dovresti anche controllare in anticipo per assicurarti che i tuoi ospiti non abbiano allergie e far sapere ai tuoi ospiti quali alimenti sono senza arachidi, senza glutine, vegetariani e così via.

Assicurati di avere anche soda, succo di frutta e altre bevande analcoliche in modo che i non bevitori non si sentano esclusi.

4 – Presenta i tuoi ospiti gli uni con gli altri.

Un altro compito importante che hai come hostess è assicurarti che tutti i tuoi ospiti si incontrino e che abbiano qualcosa di cui parlare. Se è una festa più grande e non tutti si conoscono, dovresti far conoscere i tuoi ospiti e spiegare rapidamente la loro connessione con te, sollevando allo stesso tempo qualcosa che potrebbero avere in comune.

Puoi dire qualcosa del tipo: “Sue, questo è Joey, un mio amico d’infanzia. Joey, questo è Sue. Lavora a scuola con me. “

Puoi anche aggiungere qualcosa su temi in comune che possono condividere. Di ‘qualcosa del tipo: “Non è divertente, siete entrambi dell’Alaska!” O “Voi due dovete essere i più fedeli fan dei Lakers che io abbia mai incontrato.”

Dovresti anche cercare ospiti che sembrano soli o che non parlano molto. Presentali alle persone che ritieni possano piacere.

5 – Socializza con tutti.

Al fine di mantenere l’ambiente della festa divertente e amichevole, devi assicurarti di circolare e socializzare con tutti i tuoi ospiti. Non vuoi che alcuni dei tuoi ospiti si sentano trascurati a favore di altri ospiti e devi vedere come sono tutti i tuoi ospiti e cosa hanno fatto in modo tale che si sentano desiderati e benvenuti alla tua festa. Assicurati di inserirti nel discorso almeno ogni 10-15 minuti, per portare nuove persone nella conversazione o per andare a prendere un ospite un altro drink o un po’ più di cibo quando ne ha bisogno.

Dovresti provare a divertirti alla tua festa e allo stesso tempo essere attento alle esigenze dei tuoi ospiti.

Se ritieni che le conversazioni stiano diventando obsolete, dovresti provare a riunire un diverso gruppo di persone o ad aprire la conversazione a un gruppo più ampio.

6 – Fornisci un po’ di intrattenimento, ma non forzarlo.

Dovresti regalare del sano divertimento nel caso in cui i tuoi ospiti si stancassero o semplicemente per rendere le cose più piccanti. Ricorda solo che alcune persone vengono alle feste per uscire e che non vuoi che i tuoi ospiti si sentano come se li stessi forzando a giocare o fare attività che non vogliono fare. Tuttavia, è bene essere preparati con un po’ di intrattenimento, per ogni evenienza. Ecco alcune cose che puoi provare:

  • Giochi da tavolo, come Indizio o Vita
  • Altri giochi, come Twister
  • Videogiochi
  • Un divertimento fuori
  • attività della porta per giocare nel tuo cortile, come il ferro di cavallo o le bocce

7 – Non lasciare i tuoi ospiti soli per troppo tempo.

Anche se potresti aver bisogno di andare in cucina per prendere più bevande o preparare più cibo, o potresti avere qualcos’altro da fare, di norma, non dovresti lasciare i tuoi ospiti da soli per più di qualche minuto. Ricorda che sei il centro della festa e che i tuoi ospiti dipendono da te per divertirti e sentirsi i benvenuti e a proprio agio. È particolarmente importante essere presenti se molti dei tuoi ospiti non si conoscono e hanno bisogno di te per imparare a socializzare meglio.

Puoi chiedere a un amico intimo di aiutarti con qualcosa legato alla festa, come fare più bevande miste o ripulire un pasticcio, che ti aiuterà a ridurre al minimo il tempo trascorso lontano dai tuoi ospiti.

Parte 3 Sii sempre preparato psicologicamente

1 – Non pulire mentre i tuoi ospiti sono ancora lì.

Se vuoi essere una buona padrona di casa, allora dovresti evitare di fare le pulizie mentre gli ospiti sono ancora a casa tua. Anche se puoi pulire le fuoriuscite o qualche pasticcio quando si verificano, se sei in cucina a lavare bicchieri e scodelle di cibo nel mezzo della festa, i tuoi ospiti vedranno questo fatto come un segno che li stai invitando all’uscita. Anche se potresti odiare vedere un pasticcio, ricorda che organizzare una festa divertente è più importante che avere tutto pulito prima che l’ultimo ospite se ne vada.

Anche se sono rimasti solo pochi ospiti, la pulizia invia il messaggio che si desidera concludere. Se sei davvero pronto per la fine della festa, è meglio esserne onesti piuttosto che sperare che ricevano il messaggio in modo indiretto.

Puoi anche fare in modo che un amico o due rimangano il tempo necessario per aiutarti a pulire. Questo ti eviterà di preoccuparti di avere un gran casino tra le mani alla fine della festa.

2 – Stai calmo se qualcuno fa casino.

Se qualcuno versa del vino sul tappeto, se venisse rovesciato sopra quella ciotola di nachos o si riversasse accidentalmente su un dipinto, cerca di non agitarti troppo o di far sentire i tuoi ospiti a disagio per quello che è successo. Dopotutto, sei tu quello che ha deciso di organizzare una festa e dovresti essere pronto a tutto. Se sei visibilmente turbato o stressato, il tuo ospite si sentirà terribile e la gente penserà che sei troppo teso per organizzare una festa divertente.

Di’ semplicemente qualcosa del tipo: “Non ti preoccupare affatto. Questo genere di cose succede sempre alle feste e non è un grosso problema. “

Se vuoi evitare di danneggiare qualcosa che significhi davvero molto per te, allora puoi spostare ricordi, vasi o souvenir significativi prima dell’inizio della festa.

3 – Rendi i tuoi ospiti benvenuti fino alla fine della notte.

Dovresti essere caloroso e accogliente verso i tuoi ospiti per tutta la durata della festa. Se hai menzionato un orario di fine e quell’ora non è ancora arrivata, allora dovrai fare del tuo meglio per continuare a essere una buona hostess e ad accogliere altre persone nella tua casa. Non vuoi che gli ospiti si sentano all’improvviso come se fossero un peso per te o che vuoi solo che tornino già a casa.

Ricorda che sei tu quello che ha deciso di organizzare una festa divertente e che ora devi seguire.

4 – Considera di lasciare ai tuoi ospiti regali di separazione.

Con l’avvicinarsi della festa, puoi dare ai tuoi ospiti qualcosa con cui partire, che si tratti di un favore speciale per le vacanze, di alcuni biscotti che hai preparato in anticipo o anche di cibi o bevande rimanenti. Questo può aiutarli a sentirsi parte della festa e a partecipare a un’occasione davvero speciale. Anche se non è necessario dare un favore alla festa, dare agli ospiti qualcosa di piccolo per ricordare la festa può farli sentire come se la notte fosse ancora più un successo.

Far uscire i tuoi ospiti con cibo o bevande extra manterrà la tua casa piena di troppe cose che non utilizzerai.

5 – Ringrazia i tuoi ospiti per essere venuti.

È importante che i tuoi ospiti sappiano quanto significa per te che siano venuti alla tua festa. Ringraziali per aver dedicato del tempo a rilassarsi, per aver portato tutto ciò che hanno portato e per essere semplicemente fantastici e divertenti ospiti alla tua festa. Questo li farà sentire come se ti importasse davvero e completerà i tuoi doveri di hostess eccellente.

Puoi anche menzionare la prossima volta che esci con i tuoi ospiti, quindi avrai più feste da guardare all’orizzonte, anche se non dovrai essere sempre l’unico ospite

Ecco come essere un perfetto nerd per Halloween

Ecco come essere un perfetto nerd per Halloween

Vestirsi da nerd per Halloween è un modo relativamente semplice e veloce di mettere insieme un costume divertente. Fai una piccola ricerca per trarre ispirazione e poi crea il tuo vestito. Potresti essere in grado di trovare tutto il necessario a casa tua o in alcuni negozi dell’usato locali. In alternativa, puoi facilmente noleggiare o acquistare un costume completo di tutti gli accessori.

Parte 1 – Pianifica il tuo outfit

Passaggio 1 – Trova un po’ di ispirazione.

La prima cosa da fare se hai deciso di vestirti da nerd per Halloween è trovare ispirazione e prendere delle idee. I nerd sono diventati una scelta sempre più popolare per i costumi di Halloween, quindi una rapida ricerca online farà apparire innumerevoli esempi di costumi che le persone hanno indossato negli anni precedenti.

Prova una ricerca di immagini o cerca su siti Web specializzati in immagini, come Instagram e Pinterest.

Troverai anche una serie di video di persone su YouTube che parlano dei costumi da nerd creati nel tempo passato.

Passaggio 2 – Organizza il tuo vestito.

Dopo aver guardato molte foto e video, devi decidere esattamente quale tipo di vestito da nerd vorrai creare. Puoi mantenere i toni semplici, con alcuni pantaloni a vita alta, bretelle, occhiali e un papillon. Per aiutarti a visualizzare e pianificare il tuo costume suddividilo in parti, come scarpe, pantaloni e camicia.

Un abito tipico potrebbe includere alcuni pantaloncini bianchi corti e una camicia a quadri a maniche corte.

Questo potrebbe essere molto bello se indossato con bretelle, un’acconciatura nerd, occhiali e alcune grandi scarpe goffe.

Un’alternativa classica alle scarpe ingombranti sarebbe quella di abbinare calze e sandali.

Passaggio 3 – Pensa ai tuoi capelli.

Devi pensare a cosa vuoi fare ai tuoi capelli per completare il tuo travestimento. In genere un uomo che si veste da secchione per Halloween opterà per separare i capelli al centro e incollarli con un prodotto per capelli. È importante avere i capelli unti.

Un’idea di capelli da secchione alternativo per un uomo sarebbe un taglio a coppa. Per questa opzione, probabilmente dovrai procurarti una parrucca.

Una donna andrà spesso per trecce. L’aggiunta di un prodotto per capelli per renderlo un po ‘grasso può anche essere una buona opzione per una donna.

Una coda di cavallo è un’opzione alternativa. Puoi posizionare la coda di cavallo sulla parte superiore della testa o su un lato della testa.

Passaggio 4 – Ricorda gli accessori.

Per un costume eccezionale dovrai includere alcuni accessori adeguati per i tuoi ritocchi. Gli accessori classici per un costume da nerd potrebbero includere occhiali, una cravatta o preferibilmente un papillon, bretelle e una protezione per la tasca, alcune penne, un righello o una calcolatrice nella tasca della camicia.

Non dimenticare di aggiungere un po’ di nastro adesivo agli occhiali sul lato basso del naso.

Porta con te un libro come accessorio. Qualcosa come un libro di matematica serio funzionerà bene con il tuo costume.

Parte 2 – Travestirsi da famoso nerd

Passaggio 1 – Considera i nerd della TV e del cinema.

Travestirsi da famoso nerd di uno spettacolo televisivo o di un film può essere un’ottima opzione per Halloween. Ti consente di mettere insieme un costume più specifico e meno generico, che ti aiuterà a distinguerti da una folla di altre persone vestite da secchioni. Pensa ai nerd della TV e poi prova ad abbinare il tuo costume il più vicino possibile.

Ci sono innumerevoli fantastici nerd TV tra cui scegliere. Potresti passare da Spock di Star Trek, al Comic Book dei Simpson o da uno dei personaggi della teoria del Big Bang.

Prova a pensare a un personaggio che è facilmente riconoscibile, ma che non molte persone avranno pensato di vestirsi come.

Passaggio 2 – Pensa ai nerd famosi della storia.

Un’ altra idea per vestirsi da nerd è quella di pensare a nerd famosi della storia e della vita reale. Potrebbe essere qualcuno come Bill Gates o Steve Jobs. Per un personaggio più storico, che ha un aspetto molto distintivo, perché non vestirsi come Albert Einstein?

Per Einstein, potresti cercare una grande parrucca bianca, un camice da laboratorio e soffici baffi bianchi.

In alternativa, potresti vestirti come un’altra figura iconica, Sigmund Freud. Per Freud avresti bisogno di piccoli occhiali circolari, una barba bianca e un abito.

Chiunque tu scelga, puoi aggiungere accessori, come un blocco note, una lavagna per appunti o una piccola lavagna.

Passaggio 3 – Mettiti nei panni del personaggio.

Dopo aver preparato il tuo famoso costume da nerd, puoi divertirti entrando nel personaggio. Cerca di comportarti come la persona con cui ti vesti e divertirti. Se vai come Einstein, prova a parlare con accento tedesco. Se vai come Freud, puoi anche adottare un accento romantico.

Puoi anche divertirti fingendo di psicoanalizzare gli amici.

Invita un amico a sdraiarsi sul divano e chiedere loro della loro infanzia, proprio come farebbe Freud.

Parte 3 – Metti insieme il tuo vestito

Passaggio 1 – Cerca materiale a casa.

Anche se non pensi di avere vestiti nerd a casa, è sensato iniziare la tua ricerca proprio lì. Qualcosa come una camicia a quadri a maniche corte può essere facilmente trasformato in parte di un vestito da nerd con l’aggiunta di alcuni pantaloncini o pantaloni indossati in alto sopra la vita. I tuoi genitori o un altro membro della famiglia potrebbero avere delle vecchie bretelle o persino un papillon in giro in fondo a un disegno che potresti usare.

Passaggio 2 – Visita alcuni negozi dell’usato.

Se non riesci a trovare ciò di cui hai bisogno a casa e non ti dispiace spendere un po’ di soldi per il tuo costume, il prossimo posto dove guardare potrebbero essere alcuni negozi dell’usato locali. Questi hanno il vantaggio di essere economici e di avere una varietà potenzialmente ampia di articoli da esaminare. Con i negozi dell’usato, tuttavia, non puoi mai davvero prevedere cosa avranno nel negozio.

Prova a visitare alcuni di questi presenti nella tua zona che sono specializzati nella vendita di abiti.

Tieni una mente aperta quando vai in giro nei negozi dell’usato in quanto potresti trovare un oggetto che sarebbe perfetto per un tipo di costume da nerd leggermente diverso.

Passaggio 3 – Trova un negozio di noleggio vicino a te.

Se non hai molta fortuna con il tuo costume o vuoi risparmiare tempo e fatica, puoi visitare un negozio di noleggio di costumi locale. È molto probabile che immagazzineranno abiti da nerd che potrai sceglierne uno completo di tutti gli accessori. Cerca online i negozi vicino a te e prova a farti un’idea del tipo di costumi che immagazzinano e dei prezzi di noleggio prima di visitare il negozio.

Questi costumi saranno in genere una camicia, pantaloncini alti o pantaloni con bretelle e alcuni occhiali.

Chiedi informazioni sulle parrucche disponibili se vuoi cambiare radicalmente i capelli.

Passaggio 4 – Compra un costume.

Puoi anche decidere di acquistare un costume in modo definitivo. Per acquistare un costume, nella maggior parte dei casi guarderesti online. Il tuo negozio locale rappresenta infatti una scommessa migliore per i noleggi. I costumi di Halloween sono diventati un grande affare e c’è una grande varietà di posti in cui puoi comprare costumi dal costo che varia dai 5 ai 50 euro.

Questi negozi spesso avranno anche accessori come “occhiali da nerd” o scudi di gomma.

Passaggio 5 – Non iniziare a idearlo troppo tardi.

I costumi da nerd sono diventati un punto fermo in vista di Halloween, quindi se scegli questo travestimento quest’anno è sensato pianificare tutto in anticipo. Ciò è particolarmente sensato se hai intenzione di noleggiare il tuo abbigliamento in un negozio locale. Se ti riduci all’ultimo minuto, potresti scoprire che il negozio ne è rimasto sprovvisto.