Come tradurre dialetti con Google

Google translate è una delle app più più utilizzate al mondo, ma come funziona esattamente? Quest’app è approdata sul web nel 2006 e ad oggi sono più di 500 milioni gli utenti che ne usufruiscono. Google translate è disponibile su tutti i device elettronici e permette la traduzione istantanea in 103 lingue del mondo.

Il suo creatore, Barak Turovski, ha voluto creare un prodotto che sia utile alle persone nella vita di tutti i giorni e che potesse essere di aiuto anche ai Paesi in via di sviluppo che si approcciavano al mondo di Internet per la prima volta, senza avere impedimenti linguistici. Inoltre, si tratta di un’app ad hoc anche per facilitare la comunicazione in vacanza o in ambito professionale.

Il funzionamento di Google Traduttore si basa su testi già scritti e tradotti da professionisti. Tali testi, vengono analizzati e scansionati dalla cosiddetta Machine Translation che ne individua i campioni statistici più significativi. I campioni individuati sono milioni e milioni, questi poi vengono utilizzati per creare degli schemi servono per l’appunto per tradurre testi simili.

Google Translate riconosce anche i dialetti

Con il passare del tempo Google Translate ha fatto passi da giganti. Il servizio, in origine si basava sulla traduzione automatica statistica incentrata su modelli bilingue. In pratica, i testi venivano dapprima tradotti in lingua inglese, poi venivano confrontati con diversi milioni di testi già tradotti provenienti dall’Onu e dal Parlamento Europeo.

Questo meccanismo, però, rendeva le traduzioni molto approssimative e spesso del tutto inutilizzabili. Con gli anni, Google ha quindi apportato diversi miglioramenti, senza però mai assumere dei linguisti, poiché avrebbero reso le traduzioni troppo complesse a livello grammaticale e, di conseguenza, sarebbe stato tutto meno fluido e fruibile dagli utenti.

L’evoluzione di Google Translate non finisce qui, in quanto negli ultimi anni è stata introdotta anche una novità, ovvero i dialetti e le derivazioni idiomatiche. La novità riguarda la funzione text-to-speech, ovvero il pulsante che si trova in basso a destra della schermata dell’app che consente di ascoltare il testo scritto grazie ad un sintetizzatore vocale.

Con questa novità, il servizio consente di ascoltare una frase nella stessa lingua, ma con pronunce diverse. Per fare un esempio, un testo tradotto in inglese, sarò disponibile non solo con accento britannico, ma australiano, americano, ecc.

Per quanto riguarda i dialetti, invece, al momento sono disponibili solo per queste lingue: inglese, portoghese, spagnolo e cinese. Secondo alcune indiscrezioni, inoltre, in cantiere ci sarebbero anche altre novità.

Tra queste, vi sarebbe una specie di frasario che include tutte frasi utili per chiedere informazioni su trasporti, ristoranti o luoghi particolari, in modo tale da poter interagire senza problemi con gli abitanti del posto. Un’altra novità importante riguarda l’introduzione di alcune migliorie importanti per quanto riguarda il controllo ortografico. Nonostante l’aggiornamento sia arrivato sia per Andriod che per IOS, le novità sono visibili solo per gli utenti che utilizzano quest’ultimo.

Come utilizzare al meglio Google Traduttore se siete in viaggio

Se state per partire per un viaggio in un paese straniero non potrete fare a meno di Google Translate. Il servizio è disponibile sia in versione desktop che in versione mobile, ovvero sottoforma di app. Si consiglia di scaricare l’applicazione prima di partire per un viaggio, in modo da poter scaricare anche la lingua che vi serve.

Non tutti, infatti, sanno che Google Translate funziona anche in modalità offline, basta semplicemente scaricare la lingua di cui si ha bisogno. Il servizio offline funziona per ben 52 lingue diverse ed è molto utile quando si viaggia, poiché può capitare di non avere una connessione a disposizione.

Google Translate può essere utilizzato in diversi modi, il primo fra tutti è sicuramente quella scritta dove basta semplicemente digitare la parola o la frase da tradurre e verrà mostrato in maniera istantanea il testo tradotto nella lingua desiderata. Un’altra funzione molto utile è quella di poter tradurre tramite immagini, quindi basta scattare una foto ad un testo e questo verrà tradotto.

Altrettanto utile è la traduzione vocale che adesso permette anche di selezionare il vostro dialetto per avere una traduzione migliore. Per avviare la traduzione vocale è necessario cliccare sull’icona del microfono e pronunciare la parola e lo frasi che si vogliono tradurre.

Quando si è in viaggio, un’altra funzione molto utile di quest’applicazione è sicuramente la traduzione di conversazioni, grazie alla quale è possibile intrattenere una conversazione con un’altra persona anche se non si conosce la lingua. Questa funzione permette di ascoltare e vedere tutto ciò che si è detto in tempo reale, ma attenzione, il numero di lingue supportato è limitato, per questo prima di avviarlo è meglio controllare se quella che vi interessa è disponibile.