Siti web, quali sono i CMS più usati online

Siti web, quali sono i CMS più usati online

Grazie alle potenzialità offerta da internet chi possiede un’azienda oggi può raggiungere potenziali clienti più facilmente e con il minimo sforzo; come è possibile? Attraverso il proprio sito Web. Navigando in rete si trovano numerosi strumenti grazie ai quali poter realizzare un sito; nel gergo informatico, questi strumenti prendono il nome di CMS (Content Management System).

CMS, come scegliere

In primo luogo è fondamentale capire che la scelta di un CMS deve essere dettata dall’esigenza piuttosto che dalla popolarità di ognuno di essi, ossia se la volontà è di realizzare un blog classico allora la scelta deve ricadere su un CMS che metta a disposizione contenuti in maniera semplice e alla portata di tutti; se invece la ricerca è dettata dal bisogno di spostare la propria attività nel mondo dell’e-commerce allora si avrà bisogno di un CMS che consenta di realizzare schede-prodotto e di gestire gli acquisti della clientela. Dunque, dopo aver capito quali sono le proprie esigenze e come si desidera sviluppare il proprio sito allora si potrà scegliere il CMS adatto.

CMS più usati per la creazione di Blog

I tre CMS più usati online per la realizzazione di Blog sono WordPress, Drupal e Joomla.

WordPress

È il gestore di contenuti più utilizzato in rete; si stima, infatti, che circa il 30% dei blog presenti in rete siano stati realizzati con WordPress. Sviluppato principalmente per la realizzazione di blog, oggi WordPress è molto versatile e si adatta alle esigenze più disparate degli utenti offrendo maggiori strumenti: infatti è possibile scaricare la versione Base (gratuita), Premium, Business ed E-Commerce. Una volta scelto il pacchetto WordPress offre la possibilità di personalizzare il proprio sito scegliendo l’aspetto grafico che si desidera; sono disponibili, infatti, numerosi temi che consentono di realizzare il proprio sito in maniera unica.

Drupal

Si tratta di un CMS il cui utilizzo è molto semplice e alla portata di tutti; come WordPress, anche Drupal offre diversi piani di abbonamento e strumenti utili per personalizzare il proprio sito. Ad oggi Drupal viene utilizzato “solo” da 700 mila persone e per questo motivo i numeri di nuovi utenti non sono mai in forte crescita. Ciononostante, scegliendo questo CMS, sarà possibile creare un buon sito sito grazie anche alla presenza di plugin che consentono di personalizzare le pagine Web.

Joomla

Dopo WordPress è il secondo CMS più utilizzato in rete; esso infatti vanta ben 3 milioni di installazioni ed è gratuito per tutti, sia per chi desidera creare un blog personale sia per chi desidera realizzare un sito Web professionale. Nonostante sia gratis, si tratta di un gestore di contenuti che consente di realizzare pagine dinamiche grazie al linguaggio di programmazione più famoso in rete, PHP (Hypertext Preprocessor), e al MySQL, il sistema di gestione dei database. Come avviene con i CMS sopracitati, anche Joomla consente di scaricare temi, plugin, componenti e moduli; la funzione degli ultimi due è di ampliare le funzioni presenti all’interno del sito. L’assistenza clienti messa a disposizione da Joomla è utile non solo per chi già possiede un blog ma anche per coloro che intendono aprirne uno.

CMS più usati per la creazione di e-commerce

Come è stato detto nei paragrafi precedenti esistono CMS nati per realizzare blog che col tempo si sono evoluti e oggi offrono strumenti per creare siti di e-commerce, ed esistono CMS ideati esclusivamente per la realizzazione di siti di e-commerce. I tre CMS più usati online sono Magento, Prestashop e Shopify.

Magento

Si tratta del CMS più utilizzato in rete e consente di realizzare siti Web completi grazie agli innumerevoli strumenti messi a disposizione. È possibile infatti personalizzare ogni pagina creando categorie e sotto-categorie di prodotti e realizzando schede prodotto. Ogni venditore potrà gestire in tutta semplicità le transazione, prezzi, codici sconto e molto altro. Magento offre soluzioni sia per le piccole che per le medie imprese. Inoltre ogni utente potrà scegliere un partner grazie al quale far crescere la propria attività.

Prestahop

Utilizzato in gran parte dai meno esperti, Prestashop si propone come valida alternativa a Magento. Si tratta di un CMS la cui offerta è indicata perlopiù a tutti coloro che devono gestire meno articoli, ciononostante gli strumenti messi a disposizione consentono di realizzare un sito professionale e personalizzabile. Ogni utente infatti potrà gestire in piena autonomia la parte relativa alle spedizioni, inserire diversi metodi di pagamento (tra cui PayPal) e un servizio di assistenza clienti. Attraverso l’installazione (sia in versione gratuita che a pagamento) di moduli ogni venditore potrà andare incontro alle esigenze dei propri clienti implementando le potenzialità del proprio sito e migliorandone il posizionamento attraverso la SEO.

Shopify

Si tratta forse del CMS più noto in rete e che offre la possibilità di sottoscrivere un piano tra tre diverse offerte: Basic Shopify, Shopify e Advanced Shopify. Configurare le impostazioni è molto semplice e intuitivo; in pochi minuti sarà possibile creare categorie di prodotti e metterli in vendita. Gli strumenti messi a disposizione da Shopify consentono ai venditori di realizzare etichette per i prodotti in vendita, creare codici a barre e molto altro. Per concludere, è possibile affermare che Shopify è un CMS che si adegua a qualsiasi tipologia di azienda, a partire da quelle più piccole per arrivare sino alle multinazionali.

Conclusione

La scelta del CMS deve, dunque, essere dettata dalle proprie esigenze. Grazie alla competenza di un team esperto nella un team esperto nella realizzazione di siti Web a Bologna potrai ottenere un sito Web sviluppato su misura e che rappresenti la tua attività nel modo migliore possibile.