Hamburger, la passione segreta degli italiani

Anche qui in Italia, patria di una innumerevole quantità di street food di eccezionale qualità e dalle forti tradizioni, l’iconico panino di origini americane ha già da tempo conquistato un posto speciale nel cuore dei consumatori, posizionandosi ogni anno in cima alle classifiche dei cibi preferiti non solo dai più giovani.

Oltre per il fatto di essere squisito, quali sono le ragioni di questo immenso successo? Perché il panino venduto nelle gradi catene internazionali ha così tanto successo? E, ancora, quanto è sicuro mangiare in un ristorante di fast food?

Nell’articolo di oggi cercheremo di dare qualche risposta a queste domande, in modo da capire un po’ meglio come mai anche noi italiani siamo perdutamente innamorati dell’hamburger nella sua versione più classica.

Un pasto rapido e saporito

Sicuramente una delle ragioni che ha portato l’hamburger a un successo così sensazionale anche nella terra di arancini, pizza e focaccia è legato al cambiamento delle nostre abitudini quotidiane.

Si tratta, in altre parole, di un successo interpretabile anche come un fenomeno di costume: se consideriamo i tempi sempre più serrati che scandiscono le nostre giornate di lavoro, capiremo subito il motivo per il quale sempre più impiegati scelgono, per la loro pausa pranza, un pasto rapido, economico e soprattutto buono.

Un discorso in parte simile è possibile farlo anche per gli studenti o per chi si trova in viaggio: trovare un ristorante di una grande catena di fast food non è solo facile, ma rappresenta anche una scelta che ci permette di consumare un pasto completo e dal sapore sempre perfetto e familiare.

Hamburger e salute

Del resto, scegliere un hamburger si rivela anche una scelta, ovviamente se compiuta con moderazione, anche non particolarmente nociva per la nostra salute.

Ovviamente questo panino non può essere il centro della nostra alimentazione e va sempre consumato con una certa moderazione, come ci insegnano i principi della dieta mediterranea; tuttavia, un panino di tanto in tanto non ci creerà alcun disturbo, specie se inserito in uno stile di vita attivo e in una dieta varia e ricca di cibi sani e naturali.

In ogni caso, mangiare in un fast food significa affidarsi ogni volta a un’azienda internazionale che non solo deve sottostare a delle rigide regole di sicurezza alimentare, ma che punta tutto sulla freschezza degli ingredienti utilizzati per i propri pasti.

Prima di finire nel nostro piatto, infatti, ogni ingrediente utilizzato per l’hamburger (dalla carne al formaggio, passando per salse e insalate) viene sottoposto a una serie di severi controlli che hanno luogo praticamente a ogni passaggio della filiera, in maniera da assicurare sempre ai propri clienti di tutto il mondo il massimo della qualità.

Quando ci gustiamo un hamburger, allora, non solo sappiamo di mangiare un cibo che non ci creerà alcun problema di digestione, ma anche che ci consentirà di tornare alle nostra attività di lavoro o studio senza sentirci appesantiti come dopo un pranzo tradizionale.

Non è certamente un caso, infatti, che gli ultimi sondaggi in materia mostrino come sempre più persone preferiscono mangiare un hamburger piuttosto che consumare un pasto completo in un ristorante, considerando anche i tempi di pausa pranzo spesso molto brevi.