Muoversi smart? La city car le batte davvero tutte

È l’era del muoversi smart, del ridurre il proprio impatto sull’ambiente senza rinunciare alla propria libertà e alla propria mobilità.

Questo nuovo modo di intendere l’auto è sintetizzato al meglio dalle city car, vetture compatte nei volumi ma che nascondono al loro interno, sempre più spesso, quanto non avremmo potuto neanche immaginarci.

Nella guida di oggi parleremo di 4 ottimi motivi per scegliere una city car a dispetto di segmenti magari più accattivanti, ma che hanno appunto un approccio molto meno smart.

Vediamo insieme perché continuiamo a ritenere le city car il meglio che il mercato dell’auto moderno ha da offrire.

1. Consumi: le city car sono prime della classe

E non intendiamo che le city car siano poco efficienti, anzi, intendiamo l’esatto contrario.

Le city car, grazie ai loro volumi ridotti (e dunque al peso minore) e grazie ad allestimenti di potenza ridotta (ma più efficienti) hanno bisogno di molto meno carburante per viaggiare all’interno delle nostre città.

Questo si traduce da un lato in un risparmio in termini di spesa molto importante, dall’altro in un minore impatto sul nostro ambiente.

I proverbiali due piccioni con una fava, perché al risparmio riusciremo ad abbinare appunto un atteggiamento maggiormente responsabile verso un pianeta che non è da tempo in buone condizioni.

2. Parcheggio? No problem

Altro innegabile vantaggio per quanto riguarda le city car è l’estrema facilità con le quali possiamo parcheggiarle anche negli spazi più angusti.

Non servono parcheggi di enormi dimensioni e spesso riusciamo a posteggiare proprio laddove altre vetture, dai volumi più importanti, non riuscirebbero mai a parcheggiare.

Questo si traduce in un enorme vantaggio per chi vive in città, dove appunto gli spazi per parcheggiare non sono mai sufficienti.

Niente di meglio per chi macina i propri chilometri nel centro della città.

3. Anche per neopatentati

I neopatentati devono sottostare a delle restrizioni importanti per quanto riguarda la potenza dei veicoli che acquistano e che guideranno.

Le city car in genere rispettano, almeno negli allestimenti meno potenti, questo tipo di restrizioni.

Questo si traduce appunto nella possibilità di guidare senza problemi una vettura scelta proprio da questo segmento. E quando si sceglie appunto la qualità, non avremo assolutamente problemi a guidare la vettura acquistata anche dopo, quando le restrizioni non saranno più rilevanti.

4. Smart, connessa e sempre in viaggio

Le city car di oggi non sono più le utilitarie di un tempo. Sono dei piccoli gioielli di tecnologia dove si cerca di ottenere il meglio da volumi e allestimenti ridotti.

I risultati di questo ulteriore sforzo da parte delle migliori Case automobilistiche del mondo sono d’altronde sotto gli occhi di tutti.

Oggi chi sceglie una city car di qualità può mettersi alla guida di una vettura che non ha nulla da invidiare a quanto potremmo trovare in segmenti decisamente più importanti e soprattutto più costosi.