Gli errori da evitare per una user experience di qualità

Gli errori da evitare per una user experience di qualità

Quando di parla di User Experience, e quindi esperienza d’ uso di un sito web o di una app, bisogna ricordarsi che la parola d’ordine è semplicità; infatti, in presenza di un design difficilmente strutturato l’utenza potrebbe perdere interesse nel visitare la pagina e decidere di chiuderla.

Per questo motivo tanto più un sito è di facile consultazione e allo stesso tempo risulta accattivante per l’utente tanto più sarà facile convertire la sua esperienza in acquisti se si tratta di siti e-commerce e quindi con uno scopo di vendita.

Ci sono degli errori comuni da evitare se si vuole raggiungere questo obiettivo riscontrati sulla base dei feedback dell’utenza. Se vuoi occuparti di user design ed evitare di sbagliare puoi seguire un corso ux design che ti formi a 360 gradi.

Difficoltà di caricamento

Uno dei peggiori incubi dell’utenza sono le pagine web che impiegano tempi biblici a caricarsi e quindi un potenziale cliente preferirà sempre pagine che si visualizzino nell’immediato e rispondano alla loro esigenza di informazioni istantanea.

Questa è la ragione per cui ui e ux design seppure essendo diversi devono viaggiare di pari passo. Se vuoi saperne di più e specializzarti in entrambi i settori puoi scegliere un corso ux design completo.

Pubblicità dappertutto

Un grande limite di alcuni siti web spesso è la pubblicità aggressiva che contengono e quindi l’eccessivo utilizzo di banner che impediscono di consultare le informazioni in maniera piacevole e scorrevole. Inoltre, troppi banner rischiano di rendere troppo grande e pesante un sito comportando anche lentezza nel tempo di caricamento.

UI design troppo complesso

L’aspetto estetico di un sito, e quindi l’UI design, condiziona moltissimo l’esperienza dell’utente per questo bisogna stare attenti, fra le tante cose, nel fornire link ed evitare che chi naviga si possa trovare di fronte, per esempio, a una pagina di errore 404. Così come bisogna ricordarsi di inserire motori di ricerca e pulsanti che guidino l’utente nella sua esperienza.

Linguaggio poco fruibile

Come è scritto un testo influenza molto l’esperienza dell’utente medio, poiché appunto chi si occupa di Ui e Ux design, sa benissimo che per creare contenuti occorre tenere in conto la cultura e le competenze di ciascuno e rendere agevole la lettura di un testo a quante più persone possibile, in modo che il messaggio del testo sia chiaro e di veloce comprensione.

Scarsa attenzione ai dispositivi mobili

A volte non ci rende conto che gli utenti consultano i siti web molto più da smartphone e tablet che da pc, per questo motivo quando si pensa all’ esperienza di navigazione si deve in primis tenere conto della versione mobile. Mettere a disposizione siti web ben configurati su dispositivo mobile significa raggiungere una fetta di utenti più grande e maggiori possibilità di conversione.

Gli errori delle app mobili

Nonostante ci siano app praticamente per tutto, spesso quando vogliamo reperire informazioni ricorriamo a google e visitiamo siti web in maniera tradizionale.

Il motivo principale di questa scelta è che fino ad oggi le App hanno risentito di alcuni errori comuni nell’user experience che le hanno rese meno interessanti da utilizzare per l’utenza.

Quali errori sono più comuni e come evitarli

Il primo errore commesso dagli user designers generalmente consiste nella strutturazione stessa dell’app che quando non ha la stessa precisione del sito web fa sfuggire già a chi lavora all’interfaccia le priorità circa gli elementi da inserire per essere utilizzata correttamente.

Altro limite delle app, spesso, è la mancanza di onboarding, ossia di schermate che facciano comprendere immediatamente agli utenti le funzioni principali dell’app.

Sui dispositivi mobili, poi, è importantissimo non inserire troppi contenuti altrimenti si rischia di confondere l’utente e di fargli perdere interesse circa l’utilizzo dell’app, soprattutto se l’eccesso di contenuti provoca una maggiore difficoltà a capirne il funzionamento.

Per rendere una app utilizzabile icone e pulsanti devono essere riconoscibili in modo che l’utente avverta familiarità e sappia già cosa aspettarsi cliccandoci sopra.

Il testo delle app spesso risente, ancor più di quello dei siti web di uno stile troppo elaborato o disomogeneo nel carattere, nei colori, rendendo la navigazione negativa per l’utente. Per cui, oltre che a ciò che scrive, mai dimenticare come lo si fa (e possibilmente sarebbe bene ricordarsi di inserire le call to action se si vuole convertire l’esperienza utente)!

Evitare questi errori per le App è fondamentale perchè, a differenza di un sito web, può essere rimossa. Infatti, l’utente non interessato all’utilizzo di una app provvede a disinstallarla quasi immediatamente.