Ecco quando utilizzare il ciclo di stampa permanente della lavatrice e dell'asciugatrice

Ecco quando utilizzare il ciclo di stampa permanente della lavatrice e dell’asciugatrice

Combatti le pieghe di vestiti, accessori e biancheria nel modo più semplice con questa impostazione poco conosciuta per gli elettrodomestici.

D: Sono sempre stato piuttosto cauto con le mie impostazioni di lavaggio: acqua calda per i bianchi, acqua fredda per i capi scuri e non ho approfittato delle altre impostazioni tutt’altro che semplici sulla mia lavatrice e asciugatrice. Che cos’è la stampa permanente e quando la posso utilizzare?

A: Pensa all’impostazione permanente della stampa sulla tua lavatrice e asciugatrice come la tua prima linea di difesa contro le pieghe indesiderate sui tuoi capi d’abbigliamento. L’impostazione, che si è evoluta dall’invenzione degli anni ’50 del tessuto di stampa permanente che è stato trattato chimicamente per allontanare il pericolo di pieghe, mette in moto un ciclo di lavaggio o asciugatura che rimuove le parti stropicciate esistenti nel tessuto e ne impedisce la formazione di nuove. Questo, da solo, riduce la necessità di stirare manualmente dopo un carico, il quale può sbiadire, restringere o bruciare il tessuto nel tempo. E poiché il ciclo è più delicato sul bucato rispetto a un normale lavaggio o ciclo di asciugatura, mantiene meglio anche il colore e le condizioni di vestiti, accessori e biancheria e ne prolunga la durata. Ovviamente questa tecnica è più adatta per alcuni vestiti rispetto ad altri, quindi continua a leggere per sapere come funziona e come utilizzarlo al meglio.

Nelle lavatrici, utilizza una combinazione di temperature calde e fredde, nonché un lavaggio rapido e una centrifuga lenta per ridurre il carico. L’impostazione della pressa permanente si trova più comunemente sulle rondelle tradizionali con agitatori (mandrini che si torcono e ruotano per rimuovere lo sporco) ma è disponibile anche su alcune rondelle ad alta efficienza che ospitano giranti a pinne anziché agitatori per rimuovere lo sporco. Impostate la ghiera della macchina su “Stampa permanente” e il ciclo di 30 minuti, che è di cinque minuti più breve rispetto al ciclo normale medio: laverà con il carico in acqua calda e sciacquerà in acqua fredda con rapida agitazione. L’acqua calda rilassa e rimuove le pieghe nei vestiti, mentre il freddo previene lo scolorimento e il restringimento. Quindi, durante la fase di centrifuga (drenaggio dell’acqua) del ciclo che si verifica dopo la fase di risciacquo, la lavatrice passa a una centrifuga lenta, che impedisce la formazione di nuove pieghe nella biancheria.

Nelle asciugatrici, la pressa permanente fa leva sul calore medio per asciugare il bucato. Getta cinque chili di bucato steso, gira il quadrante su “Stampa permanente” e l’impostazione dell’asciugatrice si avvia a calore medio (di solito tra 125 e 135 gradi Fahrenheit) per tutti o per la maggior parte dei il ciclo da 30 a 40 minuti. Sono entrambi più brevi di 10 minuti e più freddi da 10 a 15 gradi rispetto al normale ciclo di asciugatura: una combinazione che aiuta ad eliminare le pieghe mentre i vestiti si asciugano. Se l’asciugatrice include una fase di raffreddamento al termine del ciclo di pressatura permanente (non tutti gli asciugatori lo fanno), l’asciugatrice passerà a una temperatura fredda verso la fine del ciclo per evitare lo scolorimento e il restringimento del bucato.

Questo ciclo è ideale per tutti i tessuti inclini allo stropicciamento realizzati in fibre sintetiche. La pressa permanente è ideale per lavare e asciugare tessuti realizzati con fibre sintetiche, come ad esempio. poliestere, nylon, acrilico, rayon o maglieria; tessuto a pressione permanente (senza ferro) o tessuto realizzato con una miscela di fibre sintetiche e naturali. Sebbene sia ancora possibile utilizzare in modo sicuro l’impostazione della pressa permanente per lavare o asciugare tessuti realizzati con fibre puramente naturali come cotone o juta, evitare di utilizzarlo su tessuti delicati come pizzo, cashmere o seta. Questi capi delicati richiedono acqua fredda, poca agitazione, una lenta rotazione durante tutto il ciclo di lavaggio e calore basso durante il ciclo di asciugatura: il che rende il lavaggio delicato e il ciclo di asciugatura la scelta migliore per lavarli o asciugarli.

Che cos’è la stampa permanente? Come utilizzare al meglio l’impostazione di lavaggio e asciugatura

È più efficace sulla biancheria leggera e moderatamente sporca. Poiché l’agitazione più lenta e la velocità di centrifuga alla fine di un ciclo di lavaggio permanente della pressa sono delicate su vestiti, accessori e biancheria, è necessario riservarlo a vestiti e accessori leggeri: camicie e pantaloni, abiti, t-shirt, maglioni, sciarpe, calze e lenzuola con sporco da leggero a moderato. I vestiti pesanti e le lenzuola come jeans, coperte o asciugamani, in particolare quelli molto sporchi, necessitano di un movimento e di una centrifuga più veloci rispetto ad un normale ciclo di lavaggio per essere puliti. Questi indumenti, più difficili da pulire, impiegano anche più tempo ad asciugarsi, motivo per cui si desidera sottoporli a un ciclo di asciugatura regolare o pesante più lungo e più caldo. Dai agli indumenti pesanti un ciclo di asciugatura permanente della pressa, che potrebbe finire per renderli leggermente umidi e richiedere un altro ciclo di asciugatura per asciugarsi completamente.

Il tuo carico richiederà cosi meno stiratura. I tessuti sintetici non sono solo più inclini a formare le pieghe ma anche i pallini, quelle sfere di fibra su tessuto che possono essere eliminati con una mano ferma e un rasoio o un qualunque dispositivo di rimozione di pelucchi elettrico. Più a lungo rimangono questi tessuti nella lavatrice o nell’asciugatrice, più pallini si formeranno. Pertanto, la durata più breve di un ciclo di stampa permanente produce tessuti puliti e asciutti con meno pallini e pieghe!

Sappi questo: la stampa permanente non bandirà magicamente ogni piega. Mentre questo ciclo di lavaggio o asciugatura leviga la maggior parte delle pieghe visibili in un carico di biancheria, non eliminerà necessariamente ognuna di esse. Se continui a vedere vestiti stropicciati dopo un ciclo di asciugatura permanente della pressa, usa questi suggerimenti per completare il lavoro:

• Stirare manualmente il vestito su un asse da stiro usando l’impostazione di calore specificata dal simbolo di stiratura sull’etichetta. La buona notizia: dovrebbe bastare un ritocco!

• Spruzzare acqua calda da un flacone spray di plastica direttamente sul tessuto, quindi asciugare con un asciugacapelli a basso calore.

• Spruzzare uno smacchiatore acquistato in negozio come sulle pieghe ostinate del tessuto, quindi lasciare asciugare completamente il tessuto per eliminare la piega.

Anche il corretto carico e scarico della biancheria può aiutare a ridurre al minimo le pieghe. Per garantire che un lavaggio a pressione permanente o un ciclo di asciugatura comporti il ​​minor numero di stropicciamenti possibili il giorno del bucato:

• Imballare gli oggetti nella lavatrice o nell’asciugatrice in modo che l’apparecchio non sia pieno per più di tre quarti. È più probabile che la biancheria si pieghi quando non c’è spazio nella lavatrice o nel tamburo dell’asciugatrice per muoversi liberamente durante il ciclo di stampa permanente.

• Non avvolgere mai gli oggetti direttamente attorno all’agitatore o alle giranti della lavatrice; potranno finire per attorcigliarsi ed in questo modo stropicciarsi.

• Trasferire il bucato dalla lavatrice all’asciugatrice immediatamente dopo la fine del ciclo di lavaggio della pressa permanente (in questo caso si troverà nel momento di pieghe minime) e avviare un ciclo di asciugatura della pressa permanente.

• Al termine di un ciclo di asciugatura della pressa permanente, recuperare immediatamente la biancheria dal cestello dell’asciugatrice e appenderla o piegarla. Lasciati impilati disordinatamente, è probabile che gli oggetti nella parte inferiore della pila sviluppino delle pieghe.