Categoria: Servizi

Che cosa si intende per conservazione sostitutiva

Quando si parla di conservazione sostitutiva si fa riferimento alla possibilità di garantire nel corso del tempo la validità di un documento attraverso l’archiviazione digitale che viene validata con la firma digitale e con la marca del tempo, condizioni imprescindibili per dare valore legale a qualsiasi tipo di documentazione.

Cos’è la conservazione sostitutiva (approfondisci qui https://www.savinosolution.com/2014/05/03/cose-conservazione-sostitutiva/): si tratta di un tipo di archiviazione digitale che per il momento in Italia non è obbligatoria ma che sta prendendo sempre più piede sia nelle aziende private che nella pubblica amministrazione poiché consente di migliorare l’efficienza e la produttività aziendale nonché risparmiare sui costi di gestione, sulle spese di archiviazione e sul tempo che ogni dipendente deve dedicare a questo tipo di attività.

A regolare la materia sono due norme in particolare, il Decreto ministeriale del 23 gennaio 2004 e la Deliberazione del Centro Nazionale per l’Informatica nella PA n.11/2004 che ne sintetizzano modalità e validità: chiunque voglia attivare nella sua azienda un processo di conservazione sostitutiva deve necessariamente attenersi alle indicazioni contenute in queste due norme, attentamente valutate dal legislatore.

Quali sono gli elementi della conservazione sostitutiva

Gli elementi più importanti della conservazione sostitutiva sono diversi e tutti ricoprono un ruolo notevole. Innanzitutto occorre avere ovviamente dei documenti che possano essere archiviati con la conservazione sostitutiva: di solito si tratta di fatture attive o passive, documenti fiscali e contabili, documenti legali, documenti di trasporto e così via. Occorre poi il software adeguato che consenta di procedere con la conservazione sostitutiva e soprattutto la presenza di tre figure fondamentali.

La prima è il responsabile della conservazione sostituiva, la seconda è quella del responsabile della gestione documentale, la terza infine è quella del responsabile della privacy e della sicurezza. È importate sottolineare, infatti, come la conservazione sostitutiva e in generale tutti i processi di digitalizzazione delle imprese debbano andare di pari passo con livelli di sicurezza informatica adeguati per la protezione dei dati anche molto sensibili che possono essere archiviati con questa procedura.

Il connubio tra la conservazione sostitutiva e la competenza

Per tutti i motivi che sono stati fin qui elencati è ovvio che il processo di conservazione sostitutiva debba andare di pari passo con la competenza. Quando si parla di competenza si intende innanzitutto quella delle persone che sono direttamente coinvolte nel processo di digitalizzazione elettronica che, ovviamente, devono essere particolarmente ferrate sulle procedure e sulle norme che regolano questa attività normate da leggi molto rigorose.

Ma si intende anche competenza dell’intera organizzazione che deve cambiare filosofia e logica di pensiero per aggiornarsi su un sistema di gestione non solo dei documenti ma anche dei processi molto differente da quello classico manuale. Soprattutto il personale deve essere formato all’utilizzo del software scelto per la conservazione sostitutiva e per questo prima di inserire questa attività nelle procedure aziendali vanno pensati dei corsi di formazione e aggiornamento pensati specificatamente per colmare queste lacune.

Perché è importante la conservazione sostitutiva

La conservazione sostitutiva è importante non solo perché sul lungo periodo potrebbe diventare obbligatoria, soprattutto nella pubblica amministrazione, ma anche perché questo sistema di archiviazione dei documenti ha moltissimi vantaggi.

Non essere obbligati a conservare il cartaceo di ogni documento innanzitutto consente di non aver bisogno di grandi spazi per l’archiviazione perché tutto viene conservato nel cloud. Si risparmia non solo denaro ma anche tempo, soprattutto quando si rende necessario il reperimento di vecchi documenti.

Infine è innegabile l’efficienza che deriva dalla conservazione sostitutiva che libera i dipendenti da attività prima manuali e ora digitalizzate, facendo risparmiare tempo che può essere impiegato in altre attività più produttive e maggiormente remunerative per l’azienda o per la pubblica amministrazione. Va ricordato, poi, che i documenti cartacei nel tempo rischiano di sbiadirsi o deteriorarsi mentre con la conservazione sostitutiva i documenti restano a disposizione dell’azienda per lungo tempo.

Lattoneria e grondaie in rame: perché rivolgersi a dei professionisti?

Per trovare la migliore soluzione fra le attività a base artigianale della lavorazione lamiere è sempre meglio rivolgersi a dei professionisti (come Opera lattoneria Roma). Per la ristrutturazione delle case, villette o dell’impianto di elementi di nuova installazione come le grondaie.

Ci sono diversi metalli impiegati nell’arte della lattoneria, dall’acciaio all’alluminio. In questo articolo, verrà affrontato un focus sulle grondaie fatte in rame: i pro e i contro di questa possibile scelta e ogni quanto tempo bisogna pulirle.

Perché scegliere il rame

Poche cose offrono più bellezza e carattere a una casa quanto delle grondaie di rame modellate dal sapiente artigianato della lattoneria Roma. La bellezza particolare di questo materiale può essere facilmente compresa solo dando uno sguardo alle case storiche. Il rame invecchia naturalmente insieme alla casa, sviluppando così lentamente nel tempo una patina che arricchisce e approfondisce i colori e i riflessi. Le grondaie fatte di rame, comunque, non sono per tutti. Bisogna assicurarsi prima di aver compreso i pro e i contro del loro utilizzo prima di prendere la decisione sul materiale da lamiera da utilizzare in casa e che la lattoneria Roma modellerà su misura per ogni esigenza.

Il più grande vantaggio nell’utilizzare questo tipo di metallo per le installazioni necessarie nei grandi e piccoli edifici sta tutto principalmente nell’estetica. Quelle in rame, ad esempio, sono generalmente più decorative delle tradizionali grondaie che si possono trovare in vinile, alluminio o zinco.

I Pro e i Contro dell’utilizzo delle grondaie di rame

Il rame possiede ciò che è comunemente noto come “finitura vivente”, questo vuol dire che, nel tempo, l’aspetto delle nuove lamiere personalizzate cambierà per riflettere il loro ambiente. Questo processo, nello specifico, aiuta solo a migliorare la bellezza e il fascino della grondaia, come accennato.

Un altro pro importante nella scelta di questa tipologia di materiale sta nella longevità delle costruzioni. Mentre resiste alle intemperie, infatti, il rame non arrugginisce, né è suscettibile di usura. Non si rompe, né sviluppare altri problemi nel tempo. Perciò, è davvero improbabile dover cercare lattoneria Roma per dover sostituire delle installazioni in rame vecchie di 10 o 20 anni. Il rame, prima di essere sostituito, dura anche fino a 50 anni (da qui la sua presenza ancora nelle case storiche).

Una parte contro non indifferente nella scelta di grondaie fatte di rame è il costo. Rispetto all’alluminio, ad esempio, il prezzo a lunghezza è molto più elevato. Inoltre, quando si utilizzano installazioni in rame, anche tutti i raccordi, i chiodi e gli elementi di fissaggio devono essere in rame. L’uso di un altro materiale, come l’alluminio, potrebbe corrodere effettivamente il rame. Quindi è necessario assicurarsi che ogni parte dell’impianto sia fatto di rame, anche i pezzi che non si possono vedere. Questo non fa che aumentare il prezzo totale dell’intervento.

Ogni quanto tempo pulire le grondaie

La pulizia delle grondaie è un lavoro necessario, ma che di solito è facile da rimandare. A causa della pioggia, nel tempo questi elementi si intasano con le foglie e altri detriti. La buona notizia è che non è difficile pulirle o comunque non bisogna essere dei professionisti per farlo.

Il sistema di grondaie di una casa controlla il flusso di acqua piovana. Questo protegge il tetto, i muri e le fondamenta della casa. Se si accumulano detriti al loro interno, ciò può portare a grondaie cadenti, crescita di muffe, scantinati bagnati, un tetto che perde o altri danni più gravi causati dall’acqua che fluisce all’interno dell’appartamento. Queste installazioni quando si riempiono di detriti rappresentano anche delle ottime tane accoglienti per i roditori e altri parassiti.

Le grondaie, e altre lamiere modellate ad hoc per ogni esigenza, devono essere pulite almeno due volte l’anno, in primavera e in autunno. Soprattutto se si vive vicino ad alberi di pino dovranno essere pulite ogni tre mesi per ridurre il potenziale di intasamento.

Come sapere se le grondaie devono essere sostituite o pulite?

La manutenzione regolare prolungherà la longevità delle grondaie. Ad un certo punto, però, potrebbero comunque avere bisogno di riparazioni o sostituzioni. Ecco alcuni segni che aiutano a determinare se le grondaie devono essere riparate o sostituite:

  • Crepe o spaccature
  • Danni alla vernice e ruggine
  • Stagni di acqua e muffe
  • Danni o segni d’acqua
  • Parti che cadono



MyAudi: scopri il mondo del post-sales di Audi

Se pensiamo a quali sono i valori più importanti per qualsiasi consumatore, sicuramente dovremmo inserire nella nostra lista non solo risparmio ed efficienza, ma anche la rapidità con cui ognuno di noi può accedere a un servizio di cui ha bisogno.

Proprio il tempo e il suo rispetto rappresentano i presupposti su cui si fonda tutto il programma MyAudi per privati di cui parleremo oggi: si tratta, nel panorama sempre più competitivo delle offerte aftersale al cliente, di una delle proposte senz’altro più interessanti e, per questo motivo, merita di essere illustrata in un certo grado di dettaglio.

In questo articolo, allora, vedremo quali sono tutte le principali caratteristiche del programma MyAudi e perché conviene iscriversi quanto prima.

Tanti incontri esclusivi e anteprime

Per prima cosa, chiunque sia appassionato di auto sarà felice di sapere che nel programma MyAudi è prevista la possibilità di avere accesso non solo a sconti e offerte (come vedremo nei prossimi paragrafi), ma anche a possibilità esclusive di provare i nuovi modelli prodotti da Audi e di poter partecipare a incontri in anteprima anche di notevole spessore culturale.

Concerti, mostre, esibizioni ma anche weekend a base di gastronomia e motori: si tratta del modo con cui Audi dice ai propri clienti di tenere al loro tempo libero, offrendo loro occasioni di arricchimento culturale e di vivere esperienze uniche nel loro genere.

Un risparmio non solo di tempo

Inoltre, grazie al programma MyAudi sarà possibile accedere a una serie di occasioni e sconti che ci permetteranno di tenere il nostro veicolo sempre nelle migliori condizioni possibili.

Avremo infatti la possibilità, tramite il comodo portale online dedicato a questo programma, non solo di prenotare interventi di manutenzione e riparazione con largo anticipo e in maniera del tutto automatica, ma anche di ordinare pezzi di ricambio originali e la loro installazione senza doverci rivolgere a un meccanico qualsiasi, esponendoci di conseguenza a tutti i rischi che questa scelta potrebbe comportare.

Basterà semplicemente effettuare l’iscrizione al sito e poi creare il proprio profilo online per avere la possibilità di richiedere tutto questo nel giro di pochi click, senza quindi attese snervanti o il rischio di rimanere fermi per troppo tempo.

Entra subito nel mondo Audi

Per poter accedere sin dal momento dell’acquisto della nostra auto a questo mondo di vantaggi, non servirà altro che dedicare cinque minuti ad iscriversi al programma MyAudi, operazione semplice e rapida e, soprattutto, alla portata di chiunque.

Ci verrà quindi richiesto di compilare una semplice scheda anagrafica e potremo così creare un nostro profilo personale che, alla stregua di un normale social network, ci permetterà di interagire in tempo reale con un operatore dedicato e, soprattutto, competente in materia di assistenza ai veicoli Audi.

Servendoci allora di questo nostro sportello online, oppure anche utilizzando la comoda app per dispositivi mobili disponibile gratuitamente, potremo richiedere tutti i servizi di cui abbiamo parlato nel paragrafo precedente ma anche tanto altro, come ad esempio richiedere assistenza su strada di emergenza o revisioni annuali di routine.

Si tratta di vantaggi innanzitutto pensati per far risparmiare tempo, ma anche per offrire ai clienti efficienza e proattività in ogni circostanza, specialmente quelle in cui il fattore tempo gioca un ruolo più determinante.

Golf 6: il problema degli pneumatici e come risolverlo

Quando si parla di sicurezza e si affronta il tema di quali siano le caratteristiche di una macchina sicura e affidabile, difficilmente si può partire altrimenti che sottolineando quanto sia importante dotarsi di pneumatici di qualità eccellente.

Essi rappresentano infatti il punto di contatto tra il mondo esterno e la macchina e, per questa ragione, devono necessariamente garantire all’auto stabilità e aderenza al terreno, anche in casi in cui esso sia sdrucciolevole o in condizioni non ottimali.

Anche nel caso della tua Golf 6, infatti, è sempre necessario essere certi che gli pneumatici abbiano la giusta elasticità, oltre al fatto di essere provvisti da una resistenza di altissimo livello.

Vediamo allora insieme come scegliere gli pneumatici per Golf 6 di migliore fattura e longevità.

Investi sulla qualità

Il primo consiglio che possiamo offrirti è quello di non andare mai al risparmio e di investire sempre in pneumatici che ti diano tutte le sicurezze di cui hai bisogno.

Per questo motivo, è sempre il caso di scegliere un set di gomme prodotto da una delle marche più affidabili del settore, affidandoti quindi all’esperienza e alla qualità che solo un grande brand ti può realmente dare.

Molto spesso, infatti, le gomme proposte dalle sottomarche, sempre più diffuse in un mercato ogni giorno più vasto, sono di scarsa qualità e non opportunamente testate, a differenza di quanto accade nel caso degli pneumatici venduti dai brand più in vista.

Essi, infatti, devono sottoporre i loro prodotti, gomme comprese, a una serie di accuratissimi controlli di qualità, atti proprio a garantire che il prodotto che verrà poi montato sulla tua Golf non sia solo efficiente, ma anche sicuro al 100%.

Inoltre, sono disponibili anche molte possibilità di pacchetti di assicurazione e garanzia sulle gomme, per tutelarti ancora di più in caso di qualsiasi contrattempo. Tutto questo, ovviamente, a condizione che ci si rivolga direttamente a Volkswagen, semplicemente accedendo al sito internet dedicato a questo argomento.

Esattamente come nel caso di qualsiasi altro componente della tua Golf, infatti, il consiglio è sempre quello di rivolgersi alla stessa Volkswagen per consigli su quali pezzi è possibile montare sulla propria auto senza che questo comporti una riduzione del suo livello di sicurezza.

Affidati a un esperto

Per questo motivo, il secondo consiglio che diamo ai nostri lettori è quello di rivolgersi direttamente a un punto vendita autorizzato e riconosciuto dalla casa produttrice, al quale potrai richiedere non solo di eseguire l’intervento di sostituzione, ma anche di consigliarti quale tipologia di gomme si adattano al meglio alla tua macchina e, soprattutto, alle tue esigenze specifiche.

Approfitta delle promozioni

Come se non bastasse, affidarsi direttamente al produttore della propria Golf 6 anche in caso di sostituzione delle gomme ti consente di usufruire non solo dell’assistenza di personale sempre esperto e qualificato, ma anche di una serie di offerte che rendono ancora più vantaggioso questo tipo di soluzione.

Gli sconti e le offerte infatti non mancano mai e sicuramente rappresentano un ulteriore incentivo, qualora non bastasse la semplice considerazione di quanto sia importante tenere le proprie gomme in uno stato di efficienza sempre perfetto.

Auto aziendali, l’offerta di ŠKODA

Oggi ci occuperemo di auto aziendali, sicuramente una categoria di mezzi decisamente interessanti per un acquisto a costo ridotto e una delle possibilità a disposizione dei consumatori di fare un ottimo affare e portarsi a casa una macchina in condizioni generalmente superiori a quelle di un usato normale.

Per auto aziendali, infatti, si intendono tutte quelle macchine che facevano un tempo parte della flotta di un’azienda, e quindi registrate presso le autorità competenti come mezzi ad uso promiscuo, ovvero utilizzate per svolgere le varie mansioni lavorative del caso.

Una volta che però una macchina del genere viene dismessa dall’azienda che ne era proprietaria, essa può essere rivenduta sul mercato della seconda mano e, molto spesso, sono proprio le aziende produttrici stesse a supervisionare questa operazione.

Oggi vedremo allora l’esempio delle offerte per auto aziendali di Škoda; il noto brand ceco, infatti, ha dedicato una buona parte delle sue risorse nel tentativo di imporsi come il principale punto di riferimento in questa fetta di mercato, consentendoci quindi di consigliarlo nel caso stessimo valutando di compiere un acquisto di questo genere.

Le offerte ŠKODA

Simply Clever: queste sono le due parole che l’azienda ceca utilizza per descrivere, e quindi per gestire, tutte le sue iniziative connesse all’assistenza dei clienti e alle offerte ad essi dedicate. Si tratta quindi di soluzioni semplici e intelligenti, che puntano tutto su un servizio personalizzato e, quindi, in grado di adattarsi alle esigenze specifiche di ciascun cliente.

Inoltre, Škoda offre la possibilità, anche nel caso di acquisto di macchine aziendali, di accedere a una impressionante quantità di promozioni e occasioni di finanziamento che lasciano davvero senza dubbi sul fatto che il brand ceco ha intenzione di lasciare il segno in questo mercato.

Molta attenzione al cliente

A stupire, inoltre, è anche l’attenzione che Škoda dedica ai suoi clienti mediante le attività dei suoi tanti Business Center situati nel nostro Paese.

Negli uffici del brand ceco sarà infatti possibile non solo visionare e provare tutti i modelli più in vista, ma anche accedere a una serie di facilitazioni e piani business adatti a tutti quegli acquirenti che desiderano mettersi al volante di un mezzo dotato di ogni comfort e optional possibile, specialmente se consideriamo che la Škoda è da sempre molto attenta proprio a dotare le proprie auto delle ultime comodità offerte dalla tecnologia.

Ci riferiamo in particolar modo a tutte le varie possibilità di rendere la nostra auto sempre più smart, servendosi di dispositivi dedicati alla navigazione così come all’intrattenimento dei nostri ospiti. Una soluzione decisamente consigliata per chi intende percorrere lunghi viaggi, magari in famiglia, senza rinunciare a tutte le comodità.

Nuovi modelli ŠKODA

Infine, segnaliamo quelli che riteniamo essere alcuni dei modelli di auto aziendali più interessanti al momento.

Partiamo allora con la Superb Wagon, dotata di un motore 2.0 TDI 150 Cv. e dal prezzo davvero vantaggioso (parliamo di circa 28.000 €) specialmente se consideriamo la qualità di questo mezzo, adatto sia ad essere usato come city car che come mezzo per lunghi tragitti.

E ancora, abbiamo trovato particolarmente valida la proposta rappresentata dalla ŠKODA KODIAQ, un SUV con motore 2.0 TDI e acquistabile anche in comode rate da 380€ per 60 mesi.

Scopri insieme a noi la gamma di modelli Audi

Molti dei nostri lettori ci chiedono spesso di fornire loro dei consigli che possano essere tenuti a mente nel momento in cui si affronta l’acquisto di un’automobile nuova, specie oggi che il mercato dell’automotive non solo si è fatto sempre più vasto, ma anche in virtù del fatto che sempre più case automobilistiche decidono di proporre ai consumatori un gran numero di modelli diversi.

Scegliere la macchina perfetta, infatti, può essere un’operazione complicata, e quindi il nostro consiglio non può che essere quello di valutare con grande attenzione tutte le offerte disponibili sul mercato, magari partendo da quelli proposti da un brand alla volta, in modo da poter poi paragonare veicoli prodotti da diversi marchi ma della stessa categoria e, quindi, capire quale possa essere quello più adatto a noi.

Oggi allora partiremo dall’analisi delle offerte più interessanti della casa dei quattro cerchi, vedendo insieme quali sono i modelli auto più interessanti del momento offerti da Audi e descrivendone brevemente le caratteristiche.

La scelta la fai tu

Ovviamente, comprare un’auto nuova è un’operazione in cui entrano in gioco moltissimi fattori, la maggior parte dei quali legati senz’altro alle caratteristiche del mezzo e come esse si possono più o meno adattare alle nostre esigenze specifiche.

Lo stile di vita che abbiamo, infatti, è senz’altro un elemento da tenere in forte considerazione quando si pensa di comprare una macchina, perché esso ci permette di scegliere in base a quelle che saranno le nostre abitudini reali, in modo da non comprare un’auto solamente attratti magari dalla sua estetica ma anche considerando l’uso che ne intenderemo fare.

Si tratta appunto di scelte totalmente personali che, una volta conosciute le caratteristiche di ogni singola proposta, ci verrà naturale tenere presente al momento del nostro acquisto.

Audi A1: piccola ma energica

Partiamo allora dalla sportiva compatta di casa Audi: la A1 si presenta come un modello dalle dimensioni compatte ma non per questo carente dal punto di vista delle prestazioni o della potenza che ci consente di raggiungere.

Una macchina ideale per muoversi in città per via della sua agile conformazione, piacevole alla vista e ricca di tutti i comfort preferiti da chi utilizza la propria macchina tutti i giorni e per svolgere le sue mansioni quotidiane.

Un modello, questo, che ci permette anche di tenere sotto osservazione i consumi e di poter essere sempre certi di metterci alla guida di un veicolo compatto ma affidabile in ogni contesto di guida.

La proposta SUV di Audi

Se invece siamo orientati verso un modello più importante in termini di dimensioni e potenza, potremmo anche valutare la linea di SUV e veicoli ibridi offerti dal brand dei quattro anelli.

Anche Audi, infatti, è ormai da anni lanciatissima nel settore dei SUV proponendo dei modelli poderosi ma al tempo stesso altamente manovrabili, perfetti per essere guidati in città come su tragitti di più lunga percorrenza oppure impervi, come quelli di montagna.

Una serie di modelli sicuramente a maggiore consumo ma solidi, sempre efficienti e tutto sommato anche scattanti, specie se paragonati alle principali alternative proposte dalla concorrenza.

A6, una berlina praticamente perfetta

Infine, non possiamo concludere questa nostra breve rassegna se non parlando delle berline di casa Audi. Da sempre fiore all’occhiello del brand tedesco, Audi propone berline di grandissimo pregio sia dal punto di vista dell’estetica che delle prestazioni, rendendole una scelta obbligata per tutti i veri appassionati di quattro ruote e per chiunque sia alla ricerca di un mezzo bello, solido e dalle prestazioni davvero ineccepibili.

© 2020 Pellicola Scaduta

Theme by Anders NorenUp ↑