La mummia (1999)

(3 voti)
Loading ... Loading ...
Valutazione dei visitatori:   

LA MUMMIA
The mummy


1999 - 124 minuti

Regia: Stephen Sommers
Sceneggiatura: Stephen Sommers
Cast: Brendan Fraser, Rachel Weisz, John Hannah

Avventurieri americani risvegliano dal sonno la mummia di un sacerdote maledetto, che per 3000 anni ha atteso l'occasione di rinascere così da poter riportare in vita la sua amante. Dovrà essere fermato prima che possa riacquistare tutta la sua antica potenza, con cui in poco tempo porterebbe terrore e oscurità sulla Terra.
"La mummia" parte da un soggetto interessante di Lloyd Fonvielle, Kevin Jarre e dello stesso Stephen Sommers e si snoda con ritmo abbastanza sostenuto su una sceneggiatura in fin dei conti buona, piena d'avventura mai presa troppo sul serio, anzi più di una volta ottimamente ironica.
Sommers prende un'infinità di elementi, faraoni, sarcofagi, sacerdoti, trappole, maledizioni, scarafaggi, piramidi, piaghe bibliche - basta che riportino alla mente qualcosa dell'Antico Egitto -, e li combina assieme in modo di tanto in tanto un po' sconnesso, ma che alla fine riesce comunque ad intrattenere bene lo spettatore. Non mancano certo le inevitabili tamarrate del genere: «Chi sono questi?» «Sacerdoti di Imhotep!», i due si guardano e... «Ah, beh, allora...», e giù: bang bang, boom, etc.; e nemmeno tantissime cadute nei più banali luoghi comuni (vedi il pavidissimo Beni Gabor, che si vende alla mummia per salvare la pelle ma fa una cattiva fine, oppure l'immancabile siparietto amoroso fra eroe ed eroina).
Purtroppo l'inettitudine di Sommers alla regia (alcune scelte, per quanto piccole ed insignificanti, sono davvero agghiaccianti) e degli effetti speciali non sempre eccellenti (più che altro è la mummia ad essere curatissima, tutta la CG di contorno già oggi appare piuttosto approssimativa), fanno spesso scadere la qualità generale del film che, soprattutto nella parte finale (una mezz'ora in meno non avrebbe fatto male a nessuno), diventa piuttosto pesante nella sua lunghezza e prevedibilità.
Brendan Fraser, che interpreta una specie di Indiana Jones dei poveri, non è pienamente convincente, ma per il resto il cast si può considerare all'altezza e comunque molto affiatato. Da ricordare in particolare la bellissima Rachel Weisz nel ruolo di Evelyn.
Da queste righe sarà sicuramente trapelata la mia avversione nei confronti di Sommers, ma devo ammettere che, considerando i suoi soliti standard di film, "La mummia" si può considerare un film ben riuscito, utile comunque però solo per staccare il cervello un paio d'ore e vedersi qualcosina di non troppo impegnativo.

Questa è l'opinione di Maurizio Macchi. I pareri del resto dello staff:
Matteo Contin
Marta Mischiatti
Martina Macchi  n.v.

Inserisci un commento

Inserisci il tuo commento

Non riesci a leggere? Cambia parola.


Il commento sarà visualizzato solo dopo essere stato approvato dagli amministratori.
 
Licenza Creative Commons
Questo sito è senza scopo di lucro. Le immagini in esso contenute sono di proprietà dei legittimi proprietari. Il resto dei contenuti, eccetto dove diversamente specificato, sono opera dello staff di Pellicola Scaduta e sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.