La mummia (2017)

(0 voti)
Loading ... Loading ...
Valutazione dei visitatori:   

LA MUMMIA
The mummy


2017 - 110 minuti

Regia: Alex Kurtzman
Sceneggiatura: David Koepp, Christopher McQuarrie, Dylan Kussman
Cast: Tom Cruise, Sofia Boutella, Annabelle Wallis

Contando le produzioni ufficiali degli Universal Studios, "La mummia" è il secondo remake dell'omonimo horror del 1932, nonché il reboot della trilogia degli anni 2000 diretta da Stephen Sommers ("La mummia", "La mummia - Il ritorno") e Rob Cohen ("La mummia - La tomba dell'imperatore dragone"). Con un approccio totalmente diverso da quello ironico di queste ultime pellicole, questo nuovo film è il primo dei sei ad oggi previsti di un nuovo franchise, denominato Dark Universe e dedicato ai mostri classici della Universal (Dracula, il mostro di Frankenstein, l'uomo lupo, l'uomo invisibile, il mostro della Laguna Nera). A dire il vero il primo capitolo sarebbe dovuto essere "Dracula untold" ma, dato il flop, lo studio ha poi deciso di escluderlo formalmente dalla serie per evitare pubblicità negativa.
A scrivere questa nuova avventura dedicata al celebre non-morto egizio (che qui è però una non-morta) troviamo David Koepp, noto screenwriter per Steven Spielberg, Christopher McQuarrie, assiduo collaboratore di Bryan Singer, e l'esordiente Dylan Kussman. In cabina di regia, invece, c'è Alex Kurtzman, sceneggiatore di molti film di J.J. Abrams e Michael Bay, i quali - guarda caso - hanno indirizzato il produttore Roberto Orci, loro amico di lunga data, proprio sul nome di Kurtzman.
La narrazione include molti elementi anche non specificatamente propri di questo film, ma che andranno invece a legarsi fra di loro nei successivi: già la stessa la presenza di Tom Cruise, ad esempio, è uno di questi, dato che l'attore dovrebbe presumibilmente ritornare nell'episodio su Van Helsing (ma non vi dico secondo quali modalità per non fare spoiler). Per questo motivo "La mummia" non è un'immediata cascata d'azione come forse molti spettatori vorrebbero.
Ciononostante tale aspetto non è per forza un difetto, dato che la sceneggiatura si sforza costantemente di cominciare ad abbozzare una certa struttura, peraltro cercando di dare comunque un senso autoconclusivo alla pellicola. Peccato però che, se della prima parte qualcosa si salva, a lungo andare il film deraglia, affossato soprattutto da un racconto progressivamente sempre più affrettato e dalla grande inesperienza da regista di Kurtzman. I suoi errori sono molti ed inficiano la qualità dell'azione e, quindi, delle dosi di intrattentimento per il pubblico. Sequenza dello schianto dell'aereo esclusa, c'è in generale poca spettacolarità, i combattimenti sono messi in scena in maniera confusionaria, la tensione è fiacca e l'azione poca, superficiale e mal girata.
Anche i personaggi, ai quali lo script tenta di donare una decente caratterizzazione, non funzionano per nulla. La colpa è di Tom Cruise, inadatto al personaggio che finisce per rendere antipatico, dell'incapacità della comprimaria Annabelle Wallis e della pessima resa del dottor Jekyll (ma soprattutto di Hyde!) di Russell Crowe.
Da un franchise che prometteva un universo soprannaturale con mitici mostri, pronti a darsi battaglia l'un l'altro, a discapito della salvezza dell'umanità, era lecito aspettarsi tutt'altro. Così, invece, ripensando anche al già menzionato "Dracula untold", viene quasi da pensare di usare queste pellicole come casi di esempio per un qualche studio intitolato Cose da non fare se vuoi produrre un nuovo universo cinematografico di successo.

Questa è l'opinione di Maurizio Macchi. I pareri del resto dello staff:
Matteo Contin  n.v.
Marta Mischiatti  n.v.
Martina Macchi  n.v.

Inserisci un commento

Inserisci il tuo commento

Non riesci a leggere? Cambia parola.


Il commento sarà visualizzato solo dopo essere stato approvato dagli amministratori.
 
Licenza Creative Commons
Questo sito è senza scopo di lucro. Le immagini in esso contenute sono di proprietà dei legittimi proprietari. Il resto dei contenuti, eccetto dove diversamente specificato, sono opera dello staff di Pellicola Scaduta e sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.