Hardcore!

(0 voti)
Loading ... Loading ...
Valutazione dei visitatori:   

HARDCORE!
Hardcore Henry

 
2015 - 96 minuti

Regia: Ilya Naishuller
Sceneggiatura: Ilya Naishuller
Cast: Sharlto Copley, Haley Bennett, Danila Kozlovsky

O sono io che sto invecchiando e mi esalto sempre meno per cose di questo tipo, oppure è semplicemente che "Hardcore!" è un prodotto mediocre. Pur non capendo ancora quale delle due opzioni sia la vera (magari tutte e due), sarei comunque più incline a pensare alla seconda. E vi spiego perché.
Premesso che, quando fatto bene, il cinema d'azione mi appassiona molto, trovo persino interessante tutte quelle produzioni che si spingono a voler sperimentare qualcosa di nuovo, curioso, anche se volutamente indirizzato verso un divertimento superficiale. Per questo, ad esempio, un film come "Crank", con tutti i difetti che poteva avere, bene o male funzionava. "Hardcore!", invece, butta lì un'idea, ma non riesce a supportarla con nessuna coinvolgente realizzazione.
L'idea in questione è quella di girare l'intera pellicola in soggettiva, come in un videogioco in cui chi guarda è come se lo facesse in tutto e per tutto attraverso gli occhi del protagonista (che qui è stato interpretato da diversi stuntmen equipaggiati con una GoPro Hero3). In realtà un pesante impiego della soggettiva nel cinema non è nuovo: fra i tanti, si pensi ad esempio ad "Arca russa" o a "Enter the void", comunque prodotti con fini artistici del tutto differenti da quelli di "Hardcore!".
Il regista, il russo Ilya Naishuller, frontman dei Biting Elbows, ha diretto la pellicola traendo ispirazione da alcuni video della sua rock-band (The stampede e Bad motherfucker), entrambi appunti girati in soggettiva da lui stesso. Come per lo sfrenato genere musicale che suona e per gli altrettanto sfrenati video musicali che gira, Naishuller riversa in "Hardcore!" una logica da folle film-videogioco, tutta acrobazie e sparatorie che potrà andar bene per un trailer (che effettivamente era interessante), ma che, a lungo andare, già dopo appena venti minuti ha stancato.
Come dicevamo prima, le idee veloci ed esagerate di "Crank" più o meno funzionavano. Qui, invece, a parte il fatto che già solo la soggettiva mi farebbe vivamente sconsigliare il film a chi soffre di epilessia, in generale tutto si riduce ad una lunga sequela di traballanti corri, salta e spara in una trama completamente irrilevante. Qua e là, gli unici inserimenti simpatici sono sì e no un paio di spunti trash e Sharlto Copley che interpreta svariati ruoli, uno più sopra le righe dell'altro.
A parte questo, se proprio volete dare un'occhiata, il mio consiglio è quello di saltare direttamente all'ultimo quarto d'ora per la parte migliore: un divertente splatter senza alcun ritegno (il body count totale del film è 211, di cui buona parte in queste sequenze) che però non vale un'intera visione di questa roba.

Curiosità: Gli effetti speciali di "Hardcore!" sono stati realizzati mediante il software open-source Blender.

Questa è l'opinione di Maurizio Macchi. I pareri del resto dello staff:
Matteo Contin  n.v.
Marta Mischiatti  n.v.
Martina Macchi  n.v.

Inserisci un commento

Inserisci il tuo commento

Non riesci a leggere? Cambia parola.


Il commento sarà visualizzato solo dopo essere stato approvato dagli amministratori.
 
Licenza Creative Commons
Questo sito è senza scopo di lucro. Le immagini in esso contenute sono di proprietà dei legittimi proprietari. Il resto dei contenuti, eccetto dove diversamente specificato, sono opera dello staff di Pellicola Scaduta e sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.