Adorabile nemica

(0 voti)
Loading ... Loading ...
Valutazione dei visitatori:   

ADORABILE NEMICA
The last word


2017 - 108 minuti

Regia: Mark Pellington
Sceneggiatura: Stuart Ross Fink
Cast: Shirley MacLaine, Amanda Seyfried, AnnJewel Lee Dixon

E' una pellicola tutta in rosa "Adorabile nemica", una commedia che ha per protagoniste due donne caratterialmente molto diverse, ma entrambe fortemente indipendenti e determinate. Una è Harriet Lauler, un'ex-imprenditrice che ha sempre avuto ogni aspetto della sua vita perfettamente sotto controllo: dal lavoro all'amore, dalle amicizie ai rapporti con la famiglia. Gli anni passano e Harriet sa che prima o poi il sipario sulla sua vita si chiuderà. Leggendo su un quotidiano la pagina dei necrologi, si rende conto che nessuno, al momento, avrebbe delle parole dolci per descriverla: nella sua vita si è sempre fatta rispettare, ma forse non è mai riuscita a farsi amare. Ma una donna come lei non può sopportare che il proprio necrologio non sia perfetto. Così decide di affidarne la stesura all'altra protagonista, Anne Sherman, una giovane giornalista, e lo fa naturalmente affiancandola in ogni istante e controllandone costantemente l'operato. Il rapporto di lavoro tra le due donne così diverse eppure così simili, si trasformerà lentamente in un rapporto più intimo ed amichevole, cambiando radicalmente il modo di vedere e lo stile di vita di entrambe.
Il regista Mark Pellington ("Arlington Road") sceglie come protagoniste di "Adorabile nemica" Shirley MacLaine e Amanda Seyfried. La prima, regina delle commedie hollywoodiane, ha un curriculum di tutto rispetto: vincitrice del Premio Oscar per la Miglior Attrice Protagonista nel 1984 ("Voglia di tenerezza"), ha mosso i suoi primi passi nel cinema con "La congiura degli innocenti", sotto la regia di Alfred Hitchcock, e ha all'attivo numerosissime pellicole. Anche la Seyfried, nonostante la giovane età, si è già fatta conoscere interpretando ruoli più leggeri (come nel caso di "Mean girls" o di "Cappuccetto Rosso sangue") ed altri più impegnativi ("Chloe", "Les miserables"). Anche in "Adorabile nemica" le due attrici si dimostrano all'altezza dei ruoli e riescono a tenere in piedi, praticamente da sole e dimostrando una notevole sintonia, l'intera commedia.
Nonostante l'inizio un po' lento, la pellicola si riscatta nella seconda parte, pur non riuscendo completamente nell'impresa di coinvolgere lo spettatore. La realtà è che questa pellicola, spacciata come commedia, in fondo, al 100% commedia non è: gli spunti seri di riflessione sono tantissimi e i temi, seppur trattati con ironia, rimangono pur sempre delicati e dal retrogusto amaro.
Insomma non consiglierei "Adorabile nemica" per una serata disimpegnata. Piuttosto, lo consiglierei a tutte quelle donne che si vogliono rendere a tutti i costi indipendenti e forti come le due protagoniste, dato che sicuramente troverebbero nel film tantissimi spunti per riflettere. Bisogna infatti rendersi conto che esiste un limite alla propria emancipazione, ed è l'incontro con gli altri: per quanto ci si senta invincibili, per quanto si possa esigere rispetto, bisogna sempre ricordarsi che è nelle relazioni interpersonali che si trova la vera felicità. E per riuscire a relazionarsi con gli altri, occorre infrangere proprio quella barriera creata dall'eccessiva voglia di indipendenza.

Questa è l'opinione di Martina Macchi. I pareri del resto dello staff:
Matteo Contin  n.v.
Maurizio Macchi  n.v.
Marta Mischiatti  n.v.

Inserisci un commento

Inserisci il tuo commento

Non riesci a leggere? Cambia parola.


Il commento sarà visualizzato solo dopo essere stato approvato dagli amministratori.
 
Licenza Creative Commons
Questo sito è senza scopo di lucro. Le immagini in esso contenute sono di proprietà dei legittimi proprietari. Il resto dei contenuti, eccetto dove diversamente specificato, sono opera dello staff di Pellicola Scaduta e sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.