The nice guys

(0 voti)
Loading ... Loading ...
Valutazione dei visitatori:   

THE NICE GUYS
id.


2016 - 116 minuti

Regia: Shane Black
Sceneggiatura: Shane Black, Anthony Bagarozzi
Cast: Ryan Gosling, Russell Crowe, Angourie Rice

Chiusa la parentesi di "Iron man 3", dopo tre anni Shane Black torna a fare quel che sa fare meglio, ovvero lavorare ai quei folli buddy-movie che impastano violenza, ironia e qualche erudito rimando alla letteratura americana di genere. In fondo al suo curriculum, infatti, dopo le sceneggiature di tutte le pellicole della saga Arma letale e la regia del cult "Kiss kiss, bang bang", si aggiunge ora "The nice guys", una crime-comedy con protagonisti Ryan Gosling e Russell Crowe.
Siamo sempre a Los Angeles, i toni sono i medesimi di "Kiss kiss, bang bang", ma le atmosfere sono svuotate di quel noir e riempite invece della psichedelia degli anni '70, periodo in cui la trama è ambientata. Questo, seppur con tutte le dovute differenze, in qualche modo avvicina il film alle sregolate narrazioni de "Il grande Lebowski" e "Vizio di forma".
Con questo progetto, che inizialmente era stato pensato come pilota per una nuova serie televisiva, Black si districa ottimamente fra violenza e slapstick ed assicura il giusto divertimento allo spettatore. Gosling e Crowe, rispettivamente nei panni di Holland March e Jackson Healy, sono affiatati, il primo geniale nella sua comicità fisica e sopra le righe, il secondo cinico e laconico quanto basta. In mezzo a queste due star c'è poi la giovane Angourie Rice, che interpreta la figlia di Holland, in un modo o nell'altro sempre coinvolta col padre nelle sue maldestre investigazioni.
La trama non è nulla di particolarmente elaborato o eccezionale e gli spunti di denuncia sono più che altro pretesti che omaggiano il genere. In compenso, come detto, questo si presta perfettamente come base per la vera forza del film, composta dalla sua scapestratezza narrativa, la sua violenza al limite del caricaturale, la sua comicità al vetriolo, il tutto confezionato in una ricostruzione degli anni '70 funzionalmente divertente. Anche le citazioni sono tante e, in particolare, "L.A. confidential" viene chiamato in causa più di una volta, sia per la presenza di Crowe (è evidente il riferimento a Bud White) che per quella della sempre bellissima Kim Basinger.

Curiosità: Robert Downey jr, grande amico di Shane Black sin dai tempi di "Kiss kiss, bang bang", appare in un cameo non accreditato (è il cadavere del produttore Sid Shattuck che Holland scopre al party).

Questa è l'opinione di Maurizio Macchi. I pareri del resto dello staff:
Matteo Contin  n.v.
Marta Mischiatti  n.v.
Martina Macchi  n.v.

Inserisci un commento

Inserisci il tuo commento

Non riesci a leggere? Cambia parola.


Il commento sarà visualizzato solo dopo essere stato approvato dagli amministratori.
 
Licenza Creative Commons
Questo sito è senza scopo di lucro. Le immagini in esso contenute sono di proprietà dei legittimi proprietari. Il resto dei contenuti, eccetto dove diversamente specificato, sono opera dello staff di Pellicola Scaduta e sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.