xXx - Il ritorno di Xander Cage

(0 voti)
Loading ... Loading ...
Valutazione dei visitatori:   

xXx - Il ritorno di Xander Cage
xXx - Return of Xander Cage


2017 - 107 minuti

Regia: D.J. Caruso
Sceneggiatura: F. Scott Frazier
Cast: Vin Diesel, Donnie Yen, Deepika Padukone

Erano anni che tutti lo avevano creduto morto, e invece no, Xander Cage è più vivo che mai e ritorna in "xXx - Il ritorno di Xander Cage", terzo capitolo della serie iniziata da Rob Cohen nel lontano 2002. Xander Cage ritorna e lo fa per sventare la minaccia di un pericolo senza nome, un pericolo da combattere con un team che non obbedisce a nessuna regola. Così convoca alcuni suoi contatti e mette in piedi una squadra tripla-X che si troverà coinvolta in un complotto inimmaginabile.
Scusate, ho utilizzato il termine inimmaginabile per poter chiudere con la giusta suspense la sinossi introduttiva della recensione, ma in realtà il complotto - come del resto l'intera trama - è tutt'altro che inimmaginabile. Perché ciò poco conta, dato che stiamo parlando di un sequel di uno dei film più tamarri del re dei tamarri e i ragazzini che si fionderanno al cinema vorranno vedere solo poche cose: Vin Diesel con tutti i suoi muscoli, spacconate ironiche, belle donne e tanta, tanta azione che più diretta e superficiale non si può.
Capite bene allora di che tipo di film stiamo parlando. La qualità è mediocre, il coinvolgimento modesto, ma tutti sono contenti perché è un action-movie esagerato, sempre meno credibile, con un Vin Diesel invecchiato ma che ha perso poco del suo carisma (e questo fa notare quanto fosse stata stupida la scelta di girare "xXx 2 - The next level" incentrando la trama sul personaggio di Ice Cube, che qui torna brevemente in un paio di scene). L'ironia è volutamente facilona ed ammiccante (il ruolo del calciatore Neymar, i riferimenti agli Avengers), di fracasso ce n'è tanto e in questo gli attori, da Vin Diesel all'artista marziale Donnie Yen ("Ip Man"), dall'attrice indiana Deepika Padukone alla showgirl australiana Ruby Rose, ci sguazzano sì, ma dando qua e là anche una certa sensazione di svogliatezza e di noia.
Quel che sembra è che "xXx - Il ritorno di Xander Cage" di "xXx" sia un'imitazione ufficiale più che un sequel convinto, un sequel a cui peraltro mancano le memorabilità che, nel bene e nel male, avevano reso il primo film un indubbio (s)cult.

Questa è l'opinione di Maurizio Macchi. I pareri del resto dello staff:
Matteo Contin  n.v.
Marta Mischiatti  n.v.
Martina Macchi  n.v.

Inserisci un commento

Inserisci il tuo commento

Non riesci a leggere? Cambia parola.


Il commento sarà visualizzato solo dopo essere stato approvato dagli amministratori.
 
Licenza Creative Commons
Questo sito è senza scopo di lucro. Le immagini in esso contenute sono di proprietà dei legittimi proprietari. Il resto dei contenuti, eccetto dove diversamente specificato, sono opera dello staff di Pellicola Scaduta e sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.