Sopravvissuto - The martian

(0 voti)
Loading ... Loading ...
Valutazione dei visitatori:   

SOPRAVVISSUTO - The martian
The martian

 
2015 - 144 minuti

Regia: Ridley Scott
Sceneggiatura: Drew Goddard
Cast: Matt Damon, Jessica Chastain, Chiwetel Ejiofor

Mentre l'attesa per "Star wars: Episodio VII - Il risveglio della Forza" si fa sempre più trepidante, nella fantascienza di questo 2015 cinematografico giunge "Sopravvissuto - The martian", un film agli antipodi dell'imminente lavoro di Abrams che ben incarna la divisione che il genere sta subendo di recente. Al contrario della sci-fi di Guerre stellari, di Star trek e di Avengers, la nuova pellicola di Ridley Scott fa parte infatti di una fantascienza anti-fantasy e anti-action, una fantascienza di estrazione realista affine a quella di "Gravity" ed "Interstellar", in cui la narrazione è ambientata giusto pochi anni in là nel futuro proprio perché, con gli stessi mezzi e con le stesse speranze raccontate in questi film, è dove noi tutti stiamo andando.
"Sopravvissuto - The martian", che è tratto dal romanzo L'uomo di Marte di Andy Weir, è meticolosamente adattato da Drew Goddard ("Quella casa nel bosco"), la cui sceneggiatura è abbastanza nella norma, ma solida e robusta, apprezzabile non solo per la credibilità tecnica, ma pure per alcuni originali aspetti minori (come la totale assenza di un antagonista, al massimo identificabile proprio col pianeta Marte stesso). Inoltre è ottimo che l'utilizzo dell'elemento patriottico sia ben inferiore alle aspettative (insomma, stiamo pur sempre parlando di americani!) e che l'impiego dell'ironia sia sorprendentemente alto, mai eccessivo e anzi sempre adeguato tanto per alleggerire le situazioni estremamente drammatiche, quanto per sottolineare la natura delle persone in pericolo che, per quanto geniali e coraggiose, in fondo sono pur sempre minuscoli esseri umani perduti nella smisuratezza del cosmo.
Già, perché "Sopravvissuto - The martian" è prima di tutto un inno al nostro istinto e alla nostra capacità di sopravvivenza, un inno a ciò che i microscopici esseri umani hanno la forza di ambire, un inno all'esplorazione spaziale e a tutti i risultati che lo studio e la ricerca, nonostante le impressionanti avversità che l'universo ha continuamente in serbo per noi, possono dare (e questo alla faccia di tutti quegli analfabeti funzionali che, semplicisticamente e in maniera totalmente ignorante, vorrebbero tagliare ogni euro speso in questi campi per impiegarlo invece in altre maniere).
Sotto il livello registico, Scott, reduce da quasi un decennio di fallimenti ("Robin Hood", "Prometheus", "The counselor - Il procuratore", "Exodus - Dei e re"), dimentica tutta la cupezza dei suoi albori fantascientifici ("Alien" in primis) e si dedica anima e corpo alla spinta aderenza scientifica: sotto questo aspetto il film è ragguardevole, molto accurato e realistico, sebbene non manchino alcune evidenti approssimazioni (la minor gravità marziana non considerata, i colori dell'atmosfera non sempre corretti). Nonostante questa ossessione per il dettaglio tecnico, il regista comunque non perde mai la concentrazione nei confronti della trama e l'obiettivo di raccontare con grande empatia la storia di Mark Watney è infine mantenuto con successo.
"Sopravvissuto - The martian" è stato candidato a 7 Oscar, 3 Golden Globes, 6 BAFTA, 9 Critics' Choice Movie Awards e 9 Satellite Awards. In compenso, curiosamente, di tutte queste nomination solo 3 si sono trasformate in premio: il Golden Globe per Miglior Film Commedia o Musicale (ma che caz?!), il Golden Globe per Miglior Attore in un Film Commedia o Musicale (ma che caz?!) e il Satellite per Miglior Suono.

Questa è l'opinione di Maurizio Macchi. I pareri del resto dello staff:
Matteo Contin  n.v.
Marta Mischiatti  n.v.
Martina Macchi  n.v.

Inserisci un commento

Inserisci il tuo commento

Non riesci a leggere? Cambia parola.


Il commento sarà visualizzato solo dopo essere stato approvato dagli amministratori.
 
Licenza Creative Commons
Questo sito è senza scopo di lucro. Le immagini in esso contenute sono di proprietà dei legittimi proprietari. Il resto dei contenuti, eccetto dove diversamente specificato, sono opera dello staff di Pellicola Scaduta e sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.