Stone (2010)

(0 voti)
Loading ... Loading ...
Valutazione dei visitatori:   

STONE
id.


2010 - 105 minuti

Regia: John Curran
Sceneggiatura: Angus MacLachlan
Cast: Robert De Niro, Edward Norton, Milla Jovovich

A quasi dieci anni da "The score" Robert De Niro ed Edward Norton sono ancora insieme per "Stone", drama-thriller psicologico diretto da John Curran ("Il velo dipinto"). Ambientato dentro e fuori dal carcere in cui Jack Mabry (De Niro), prossimo al pensionamento, lavora come addetto alla valutazione dei detenuti in libertà vigilata, il film racconta il suo confronto con Gerald Creeson, detto Stone (Norton). Prima duro e irrispettoso, poi ravveduto dopo alcune letture dei testi religiosi della biblioteca del carcere, Stone ha una bella moglie, Lucetta (Jovovich), che, volendo circuire Mabry, lo incontra e lo seduce. Nell'uomo nasce così un'estrema paranoia che lo porta a diffidare di Stone, di Lucetta, di sua moglie Madylyn e persino di sé stesso.
Presentato al Toronto International Film Festival, "Stone" è un prodotto narrato con un ritmo difficoltoso e, seppur ricercato all'apparenza, alla fine alquanto malriuscito. Ricco di simboli visuali non sempre sottili (la mosca) e di rilevanti rimandi religiosi in almeno tre dei personaggi principali, il film ha inizio con un interessante approccio dialogico, ma poi, dopo la prima mezz'ora, si blocca in una sorta di voglio-ma-non-posso che cerca uno spesso elemento psicologico ma che trova invece un mediocre melodramma. Questo errore, se ricordate, Curran lo aveva già commesso ad esempio ne "I giochi dei grandi".
La caratterizzazione psicologica del personaggio di Milla Jovovich è piatta, mentre sono più elaborate le figure interpretate da De Niro e Norton. In realtà Mabry, illusorio credente che non è mai stato sincero neppure con sé stesso, è credibile a tratti e pure l'ambiguità di Stone è ben costruita più che altro in un paio di passaggi. Per il resto, forse, sono soprattutto le buone performance degli attori a valorizzare personaggi di primo acchito probabilmente sopravvalutati. Brava anche Frances Conroy (Six feet under), che interpreta la moglie di Mabry.
La sceneggiatura di "Stone" è scritta dal drammaturgo Angus MacLachlan ("Junebug").

Questa è l'opinione di Maurizio Macchi. I pareri del resto dello staff:
Matteo Contin  n.v.
Marta Mischiatti  n.v.
Martina Macchi  n.v.

Inserisci un commento

Inserisci il tuo commento

Non riesci a leggere? Cambia parola.


Il commento sarà visualizzato solo dopo essere stato approvato dagli amministratori.
 
Licenza Creative Commons
Questo sito è senza scopo di lucro. Le immagini in esso contenute sono di proprietà dei legittimi proprietari. Il resto dei contenuti, eccetto dove diversamente specificato, sono opera dello staff di Pellicola Scaduta e sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.