The terror live

(0 voti)
Loading ... Loading ...
Valutazione dei visitatori:   

THE TERROR LIVE
Deu tae-ro ra-i-beu


2013 - 97 minuti

Regia: Byung-woo Kim
Sceneggiatura: Byung-woo Kim
Cast: Jung-woo Ha, Kyeong-yeong Lee, Hye-jin Jeon

Il rigido e conservativo trend politico sudcoreano degli ultimi anni è senz'altro la più importante fonte tematica d'ispirazione per "The terror live", un thriller scritto e diretto da Byeong-woo Kim. La terza pellicola del regista di Pusan, infatti, non a caso è ambientata in uno studio radiotelevisivo a poche centinaia di metri dal ponte Mapo, emblematica opera della città di Seul che sorge sul fiume Han.
Ma il ponte non è solo uno sfondo importante: proprio questo simbolo è anche il principale obiettivo minacciato da un misterioso attentatore che si è messo in contatto con la prima citata radiotelevisione. Yeong-hwa Yoon, un suo anchorman che sta vivendo un declino professionale e personale, sarà l'unica interfaccia col terrorista, che minaccia di far esplodere bombe in tutto il centro di Seul se il premier non si precipiterà in studio e presenterà delle scuse ufficiali per un incidente accaduto anni prima, proprio durante la costruzione del ponte Mapo.
"The terror live" è un film teso ed ingegnoso, basato sull'idea di serrare la narrazione quasi interamente in un unico luogo (lo studio tv) ed attorno ad un unico personaggio (Yeong-hwa). Queste scelte, avvicendate ad un funzionale impiego registico di telecamere, cellulari, microfoni ed altri espedienti di vaga ispirazione found footage, catturano l'attenzione dello spettatore e lo proiettano direttamente all'interno di una vicenda viva, incalzante e con poche cadute. Particolarmente prezioso è il contributo del bel montaggio di Changju Kim ("Snowpiercer"), che cuce le sequenze in un pressante crescendo narrativo nonostante il lavoro non fosse dei più semplici (era infatti facile cadere nell'errore di realizzare un qualcosa di spento, ripetitivo od insensato).
L'attore protagonista, Jung-woo Ha ("The chaser"), si impegna in un ruolo che non è per nulla scontato, ma che anzi è carico di molteplici livelli di lettura, dalla discutibile propensione alla non piena onestà del personaggio alle sue grandi capacità empatiche. Non è raro che gli spettatori occidentali più superficiali accusino gli attori orientali di inespressività, ma la performance di Ha è invece la dimostrazione di come, pur essendo effettivamente differenti le culture e le tecniche recitative delle due aree geografiche, spesso ci sono - come ovvio - ottime interpretazioni anche in pellicole coreane, cinesi e giapponesi.
In Italia "The terror live" è stato trasmesso per la prima volta su Rai 4, nell'estate 2015.

Questa è l'opinione di Maurizio Macchi. I pareri del resto dello staff:
Matteo Contin  n.v.
Marta Mischiatti  n.v.
Martina Macchi  n.v.

Inserisci un commento

Inserisci il tuo commento

Non riesci a leggere? Cambia parola.


Il commento sarà visualizzato solo dopo essere stato approvato dagli amministratori.
 
Licenza Creative Commons
Questo sito è senza scopo di lucro. Le immagini in esso contenute sono di proprietà dei legittimi proprietari. Il resto dei contenuti, eccetto dove diversamente specificato, sono opera dello staff di Pellicola Scaduta e sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.