Shaun, vita da pecora - Il film

(0 voti)
Loading ... Loading ...
Valutazione dei visitatori:   

SHAUN, VITA DA PECORA - Il film
Shaun the sheep movie

 
2015 - 85 minuti

Regia: Mark Burton, Richard Starzak
Sceneggiatura: Mark Burton, Richard Starzak
Cast: -

E' la più celebre e prolifica fabbrica di film in claymation della storia, che ha dato alla luce innumerevoli prodotti con plastilina animata a passo uno sin dagli anni '70. Stiamo ovviamente parlando della inglese Aardman, che, appunto, fra corti (Wallace e Gromit, Interviste mai viste) e lunghi ("Galline in fuga", "Giù per il tubo", "Pirati! Briganti da strapazzo"), può ormai vantare più di centocinquanta produzioni.
Dopo essere stata comprimario nel cortometraggio con Wallace e Gromit intitolato Una tosatura perfetta, la pecora Shaun è poi passata nel 2007 ad avere una serie spin-off propria, sempre ideata dal creatore di tutti questi personaggi, Nick Park, proseguita per quattro stagioni. Dopodiché, esattamente come successo nel 2005 a Wallace e Gromit, passati dal piccolo schermo al loro esordio nel lungometraggio cinematografico "Wallace & Gromit - La maledizione del coniglio mannaro", anche Shaun approda sul grande schermo in una pellicola tutta sua, "Shaun, vita da pecora - Il film".
Naturalmente la formula che il film segue è la solita, vale a dire quella dettata dalla fortissima genialità della Aardman, sia in quanto a tecnica che ad approccio narrativo. I personaggi, tutti che come nella serie si esprimono senza parole, si trovano coinvolti in una disavventura che, partita da quella che doveva essere un'innocente burla, finisce per portare dalla campagna alla grande città il fattore, vittima di amnesia, con Blitzer il cane, Shaun e tutte le altre pecore alla sua ricerca.
Nonostante l'appena esile necessità di introdurre i protagonisti, la prima mezz'ora di "Shaun, vita da pecora - Il film" ci mette in realtà un po' ad ingranare la marcia giusta, ma poi, quando questo accade, la pellicola guadagna facilmente velocità e ritmo, coinvolgendo lo spettatore col giusto divertimento.
Il racconto è semplice ma articolato in rapporto alla lunga distanza, quindi non si ha mai la brutta sensazione che il film può essere un collage di più episodi narrativi slegati fra di loro. La buffa ironia slapstick è diretta e spendibilissima (il cane che fissa!), perpetrata da tutti i personaggi, dei quali, fra tutti, quelli originali sono in particolare spassosissimi. Quelli nuovi, invece, come l'accalappiatore Trumper e la randagia Slip, convincono meno.
Diretto da uno degli sceneggiatori di "Madagascar" (Mark Burton) e da un animatore storico della serie (Richard Starzak), "Shaun, vita da pecora - Il film" è stato nominato all'Oscar, al Golden Globe e al BAFTA (ovviamente in tutti e tre i casi nella categoria per Miglior Film d'Animazione).

Questa è l'opinione di Maurizio Macchi. I pareri del resto dello staff:
Matteo Contin  n.v.
Marta Mischiatti  n.v.
Martina Macchi  n.v.

Inserisci un commento

Inserisci il tuo commento

Non riesci a leggere? Cambia parola.


Il commento sarà visualizzato solo dopo essere stato approvato dagli amministratori.
 
Licenza Creative Commons
Questo sito è senza scopo di lucro. Le immagini in esso contenute sono di proprietà dei legittimi proprietari. Il resto dei contenuti, eccetto dove diversamente specificato, sono opera dello staff di Pellicola Scaduta e sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.