La notte del giudizio - Election year

(0 voti)
Loading ... Loading ...
Valutazione dei visitatori:   

LA NOTTE DEL GIUDIZIO - Election year
The purge: election year

 
2016 - 109 minuti

Regia: James DeMonaco
Sceneggiatura: James DeMonaco
Cast: Frank Grillo, Elizabeth Mitchell, Mykelti Williamson

James DeMonaco rimane per la terza volta su un terreno a lui sicuro, dirigendo il terzo capitolo della serie La notte del giudizio. Dopo aver guadagnato col primo episodio ben 90 milioni di dollari (a fronte di un costo di appena 3 milioni), l'anno successivo era infatti arrivato "Anarchia - La notte del giudizio" e, quest'anno, l'elenco si allunga ulteriormente appunto con "La notte del giudizio - Election year".
Sempre tagliato come un b-movie di genere, il film è più connesso con "Anarchia - La notte del giudizio" rispetto a quanto fosse quest'ultimo con "La notte del giudizio". In effetti già col capitolo due la serie si era sensibilmente differenziata dal punto di vista narrativo e geografico: da un teso thriller claustrofobico ambientato in una casa e ripreso dal punto di vista di una famiglia ricca, si era passati ad un maggior exploit thriller-horror che si snodava per le strade durante lo Sfogo, visto attraverso gli occhi dei cittadini meno agiati. "La notte del giudizio - Election year" rimane sempre in città, seguendo nuovamente il personaggio di Leo Barnes, ma affrontando le vicende sotto un livello ancor più politico, coinvolgendo direttamente i Nuovi Padri Fondatori e la loro più strenua opponente, la senatrice Charlene Roan.
Per quanto la solita faciloneria sia abbondante (ma meno che nella pellicola precedente), il lavoro di DeMonaco, in qualche modo, riesce ancora una volta a colpire per la rappresentazione della sinistra e violentissima esagerazione distopica che sta alla base del film. Essa giunge ad accanirsi con ancor più forza e a più livelli nei confronti della politica, dei poteri forti, dei populisti che parlano alla pancia delle persone per bypassarne il cervello e manipolarli come ignoranti ed animalesche marionette. I riferimenti con l'attualità sono sempre più aspri e importanti.
La trama segue due maggiori tronconi che si intrecciano e che poi diventano uno, con l'obiettivo principale del salvataggio della senatrice Roan. La solfa è fondamentalmente sempre la solita, ma la pellicola comunque coinvolge quel tanto che basta, alternando suspense, azione e sangue (molto più azione e sangue che suspense).
Come dicevamo sopra, a differenza dei primi due film, qui qualche punto di contatto con "Anarchia - La notte del giudizio" c'è ed il fattore comune principale è la presenza di Frank Grillo, che conosciamo per essere un modesto attore action di parti secondarie (recentemente lo abbiamo visto nei panni di Crossbones nella scena-prologo di "Captain America - Civil war"). E qui non si capisce se la valutazione sopra del film è sbagliata ed esso è ben peggiore, tanto da far sembrare la performance di un mediocre come Grillo buona, oppure se la sua interpretazione è effettivamente discreta rispetto alle altre, capace di dare a Leo Barnes il giusto carisma. Ai posteri l'ardua sentenza.
Per la cronaca, tornando al discorso sul terreno sicuro per DeMonaco, il successivo lavoro del regista newyorkese sarà quello di sceneggiatore di una serie sempre ispirata a La notte del giudizio che dovrebbe essere prodotta prossimamente. A conferma di questo c'è anche il finale de "La notte del giudizio - Election year", potenzialmente concludente ma in realtà molto aperto.

Questa è l'opinione di Maurizio Macchi. I pareri del resto dello staff:
Matteo Contin  n.v.
Marta Mischiatti  n.v.
Martina Macchi  n.v.

Inserisci un commento

Inserisci il tuo commento

Non riesci a leggere? Cambia parola.


Il commento sarà visualizzato solo dopo essere stato approvato dagli amministratori.
 
Licenza Creative Commons
Questo sito è senza scopo di lucro. Le immagini in esso contenute sono di proprietà dei legittimi proprietari. Il resto dei contenuti, eccetto dove diversamente specificato, sono opera dello staff di Pellicola Scaduta e sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.