Trespass

(0 voti)
Loading ... Loading ...
Valutazione dei visitatori:   

TRESPASS
id.

 
2011 - 91 minuti

Regia: Joel Schumacher
Sceneggiatura: Karl Gajdusek
Cast: Nicolas Cage, Nicole Kidman, Cam Gigandet

"Trespass", per la regia di Joel Schumacher, è un thriller che detiene il singolare record della più breve permanenza al cinema, in precedenza retto da quello che è stato definito come il peggior musical di sempre: l'ignobile "From Justin to Kelly", nato dal talent show americano American idol. Se quest'ultimo ci aveva messo solo 29 giorni per passare dalle sale al mercato home video, la pellicola di Schumacher batte invece questo numero, mettendocene appena 18. Ve lo immaginate? Un film, costato 35 milioni di dollari, esce al cinema negli States, guadagna appena 24.000 dollari, viene ritirato dopo 10 giorni e dopo 18 è già in vendita in dvd. Tenendo conto che è stato pure nominato a 2 Razzie (Peggior Attore: Nicolas Cage e Peggior Coppia: Nicolas Cage e Nicole Kidman), ci si può già fare un'idea della sua qualità...
Eppure il soggetto di Karl Gajdusek ("Oblivion") aveva del buon potenziale: c'erano una ricca coppia sull'orlo della crisi, una figlia ribelle ed una banda di sequestratori costantemente in conflitto fra di loro, il che poteva portare ad un teso ed interessante tira e molla fra i personaggi, i quali, a seconda delle situazioni narrative sviluppate, avrebbero potuto stringere simpatie e favori una volta con qualcuno e una volta con qualcun altro. "Trespass", invece, non approfitta di questo vantaggioso elemento, rinuncia a stupire lo spettatore rinunciando ad imprevisti cambi di direzione e colpi di scena e si riduce banalmente ad una rissa (peraltro - poco credibilmente - parecchio verbale) fra Nicolas Cage e i sequestratori, mentre Nicole Kidman non fa altro che piagnucolare tutto il tempo.
Insomma, "Trespass" è un film che, partendo dall'interessante idea di base sarebbe potuto essere un discreto thriller, ma che altro contrario è un prodotto totalmente stupido e inconcludente. Piuttosto, su temi simili e toni ben più forti, guardatevi "Kidnapped" dello spagnolo Miguel Angel Vivas.

Questa è l'opinione di Maurizio Macchi. I pareri del resto dello staff:
Matteo Contin  n.v.
Marta Mischiatti  n.v.
Martina Macchi  n.v.

Inserisci un commento

Inserisci il tuo commento

Non riesci a leggere? Cambia parola.


Il commento sarà visualizzato solo dopo essere stato approvato dagli amministratori.
 
Licenza Creative Commons
Questo sito è senza scopo di lucro. Le immagini in esso contenute sono di proprietà dei legittimi proprietari. Il resto dei contenuti, eccetto dove diversamente specificato, sono opera dello staff di Pellicola Scaduta e sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.