Codice 999

(0 voti)
Loading ... Loading ...
Valutazione dei visitatori:   

CODICE 999
Triple 9


2016 - 115 minuti

Regia: John Hillcoat
Sceneggiatura: Matt Cook
Cast: Casey Affleck, Chiwetel Ejiofor, Anthony Mackie

"Lawless" era stato un passo falso, ma con "Codice 999" John Hillcoat torna a firmare un prodotto di qualità, che si riprende dalle grosse carenze del precedente. Questo sesto film del regista australiano è ambientato ad Atlanta e, attraverso uno stile cupo, violento e compatto nel narrare, racconta una storia di periferie degradate, di poliziotti buoni e poliziotti corrotti, di rapinatori professionisti e mafiosi russi. Il cast è nutritissimo: i ruoli principali sono interpretati da Casey Affleck (debole), Chiwetel Ejiofor (buono), Anthony Mackie (maluccio), Aaron Paul (benino), Woody Harrelson (affidabile), Kate Winslet (interessante), Norman Reedus (discreto), Gal Gadot (bellissima) e Clifton Collins jr. (sufficiente).
"Codice 999", che segue la scia di autori come Antoine Fuqua ("Training day"), David Ayer ("End of watch - Tolleranza zero") e Scott Cooper ("Il fuoco della vendetta"), non inventa nulla di nuovo, né è ineccepibilmente eccezionale, ma è un prodotto che è comunque in grado di sfruttare in maniera solida e costruttiva gli stilemi del genere crime-poliziesco. La sceneggiatura dell'esordiente Matt Cook affronta il racconto con piglio, incrociando ottimamente i tanti personaggi e le loro storie: ognuno di loro ha determinate relazioni con gli altri e, verosimilmente, ognuno è carico sia dei (tanti) vizi che delle (poche) virtù dell'essere umano, il che crea di conseguenza un fitto e credibile puzzle narrativo che garantisce il pieno coinvolgimento dello spettatore.
Anche la regia è robusta e lascia appunto poche occasioni a chi guarda per distrarsi e smettere di seguire i protagonisti in caduta verso il proprio destino, in una giungla d'asfalto che non lascia scampo, né ai colpevoli e né agli innocenti (tematicamente, c'è un po' di Michael Mann in questo - anche se lo stile di Hillcoat è volutamente ben più sporco).
La colonna sonora, in generale così così, all'inizio sarebbe dovuta essere di Nick Cave (con cui Hillcoat ha da sempre un profondo rapporto professionale e personale), ma alla fine, per cause di forza maggiore, è stata curata da Atticus Ross (produttore di artisti come Korn e Nine inch nails).

Curiosità: Originariamente, al posto di Casey Affleck, ci sarebbe dovuto essere Shia LaBeouf, che con Hillcoat aveva collaborato proprio per il prima citato "Lawless".

Questa è l'opinione di Maurizio Macchi. I pareri del resto dello staff:
Matteo Contin  n.v.
Marta Mischiatti  n.v.
Martina Macchi  n.v.

Inserisci un commento

Inserisci il tuo commento

Non riesci a leggere? Cambia parola.


Il commento sarà visualizzato solo dopo essere stato approvato dagli amministratori.
 
Licenza Creative Commons
Questo sito è senza scopo di lucro. Le immagini in esso contenute sono di proprietà dei legittimi proprietari. Il resto dei contenuti, eccetto dove diversamente specificato, sono opera dello staff di Pellicola Scaduta e sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.