Legend (2015)

(0 voti)
Loading ... Loading ...
Valutazione dei visitatori:   

LEGEND
id.

  
2015 - 132 minuti

Regia: Brian Helgeland
Sceneggiatura: Brian Helgeland
Cast: Tom Hardy, Emily Browning, Christopher Eccleston

Il quinto film da regista dello sceneggiatore Brian Helgeland ("L.A. confidential") si intitola "Legend" ed è ispirato alle controverse figure dei gemelli Reggie e Ron Kray, che, negli anni '60, erano i padroni della criminalità nell'East End di Londra. Le vicende sono qui narrate dalla voce di Frances Shea, la moglie di Reggie, che si innamorò di lui ma finì poi per odiarlo a causa della sua incapacità di abbandonare l'illegalità e di dedicarsi interamente ad una vita con lei. Proprio quest'aspetto è l'elemento centrale della pellicola, caratterizzata principalmente dalla sbandata personalità dei Kray ma, ancor di più, dal racconto della divisione di Reggie fra l'amore per Frances e la lealtà a suo fratello Ron. La prima è una ragazza fragile che gli chiede di rinnegare la sua vita da gangster, il secondo è uno psicolabile fuori controllo che ha come unico legame sano col mondo proprio suo fratello.
Nonostante questa interessante idea centrale, però, "Legend" ha il difetto di essere uno di quei film troppo lunghi e che girano attorno a poche valide basi, senza poi costruire eccellenze particolari. Il tono è incerto, a metà fra il drammatico, il serioso (sono diverse le smargiassate che lasciano trasparire del black humor) e il sentimentale, e che, purtroppo, si lascia comunque sfuggire l'opportunità di uno stile cupo e pienamente violento, potenzialmente utile per mettere in evidenza la crudele atmosfera che i Kray instaurarono nell'East End.
Il regista non aggiunge nessun praticolare guizzo personale al suo lavoro e un'evidente carenza giunge anche dalla poco profonda sceneggiatura (dello stesso Helgeland). Essa, che tra l'altro mette anche spesso il piede in fallo perdendosi in alcune meccaniche da telenovela, parla, parla, parla molto - come pure fa parlare moltissimo i tre personaggi principali - ma mancando l'obiettivo di inserirli, mediante questi dialoghi, in un serio confronto capace di approfondirne davvero memorabilmente i rapporti.
La prova di Tom Hardy, che interpreta entrambi i fratelli Kray, è in generale ottima, sebbene con Ron rischia a più riprese l'effetto macchietta (il doppiaggio italiano, poi, lo svaluta ulteriormente). Reggie, invece, è l'ennesimo personaggio che si accoda sullo spettacolare curriculum dell'attore inglese, un personaggio non scritto perfettamente ma che Hardy è capace di interpretare nel migliore dei modi.
Ad ogni modo, rispetto a molti altri film del genere (nuovi e vecchi), "Legend" esalta poco o niente e tutto ciò basterà per non farlo ricordare già fra qualche mese. Alla fine rimane più che altro la sua bellezza formale, con delle ottime scenografie, una buona fotografia, dei bei costumi e una colonna sonora degna di nota.
Per la cronaca, la storia dei fratelli Kray era già stata narrata al cinema nel 1990, in una modestissima pellicola intitolata "The Krays - I corvi", con protagonisti Gary e Martin Kemp (musicisti degli Spandau Ballet e saltuariamente attori).

Questa è l'opinione di Maurizio Macchi. I pareri del resto dello staff:
Matteo Contin  n.v.
Marta Mischiatti  n.v.
Martina Macchi  n.v.

Inserisci un commento

Inserisci il tuo commento

Non riesci a leggere? Cambia parola.


Il commento sarà visualizzato solo dopo essere stato approvato dagli amministratori.
 
Licenza Creative Commons
Questo sito è senza scopo di lucro. Le immagini in esso contenute sono di proprietà dei legittimi proprietari. Il resto dei contenuti, eccetto dove diversamente specificato, sono opera dello staff di Pellicola Scaduta e sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.