Invasori dall'altro mondo

(0 voti)
Loading ... Loading ...
Valutazione dei visitatori:   

INVASORI DALL'ALTRO MONDO
Invasion of the saucer-men


1957 - 69 minuti

Regia: Edward L. Cahn
Sceneggiatura: Al Martin, Robert J. Gurney jr.
Cast: Steven Terrell, Gloria Castillo, Frank Gorshin

Grandi nomi per "Invasori dall'altro mondo", pellicola di fantascienza del 1957 basata sul racconto The cosmic flame di Paul W. Fairman: diretto da Edward L. Cahn ("Il mostro dell'astronave"), scritto da Al Martin ("Invisible ghost") insieme all'esordiente Robert J. Gurney jr., prodotto dai mitici Samuel Z. Arkoff e James H. Nicholson, musicato da Ronald Stein (storico collaboratore di Roger Corman), fotografato da Frederick E. West (che, prima di iniziare a lavorare assiduamente con Cahn, cominciò la sua carriera proprio quando lo fece Corman, collaborando ai suoi "Le donne della palude", "La pantera del west", "Il mercenario della morte" e "Conquistò il mondo") e montato dal sempre altrettanto cormaniano Ronald Sinclair.
Grandi nomi abbiamo detto, sì, ma solo per chi conosce il cinema americano degli anni '50, '60 e '70. E non quello di Billy Wilder, Orson Welles o del primo Stanley Kubrick, ma quello di serie B, quello di quei forse non proprio bellissimi film, ma comunque divertenti ed apprezzabili nella loro realizzazione a basso costo (oltre che, oggi, pure piacevolmente malinconici).
La storia di "Invasori dall'altro mondo" (titolo italiano tra l'altro poco conosciuto, dato che molti ricordano il film solo con quello originale Invasion of the saucer-men) è quella pura e semplice di un'invasione da parte di alieni dell'altezza di un bambino, ma con un'aggressività incredibile, dato che assalgono i terrestri iniettando loro alcool che, data la dose eccessiva, li porta alla morte. A farne le spese questa volta non è però una delle solite ridenti cittadine americane, ma unicamente un gruppo di giovani che si appartano in auto nei pressi di un bosco per fare ciò che possiamo bene immaginare. Proprio questa contrapposizione adulti/teenager è uno degli spunti tematici del film, che colpisce peraltro anche grazie alla buona combinazione di fantascienza e commedia: i vecchi non credono all'invasione e giustificano le loro spiegazioni creando teorie che si basano unicamente sulle coincidenze del caso, mentre invece sono i giovani e il loro spirito che vincono realmente sui mostri. Uno spunto che oggi suona parecchio ingenuo, c'è da ammettere, ma che alla fine diverte, unito ad una trama semplice semplice, ma non sempre banale nell'evoluzione. A proposito di ingenuità, è da citare anche la trattazione del tema dell'alcool, i cui inserimenti denigratori suonano parecchio sempliciotti ...ma tutto sommato queste vecchie pellicole scritte e realizzate con pochi soldi e in poco tempo ci piacciono pure (anzi, proprio) per queste cose!
Non ottime nel senso puro del termine, ma decisamente memorabili sono poi le maschere degli alieni (di Paul Blaisdell), che si vedono meno di quanto vorremmo noi amanti dei mostroni pupazzosi della sci-fi anni '50, ma che ad ogni modo soddisfano abbastanza, contando anche che nel 1996 saranno d'ispirazione per i marziani dell'omaggio-revival burtoniano "Mars attacks!".
"Invasori dall'altro mondo" è talvolta menzionato coi titoli Hell creatures, Invasion of the hell creatures o Spacemen saturday night.

Curiosità: Come spesso accadeva per film di questo tipo, anche "Invasori dall'altro mondo" è uscito nei cinema associato ad un'altra pellicola (1 biglietto, 2 film): "I was a teenage werewolf" di Gene Fowler jr.

Questa è l'opinione di Maurizio Macchi. I pareri del resto dello staff:
Matteo Contin  n.v.
Marta Mischiatti  n.v.
Martina Macchi  n.v.

Inserisci un commento

Inserisci il tuo commento

Non riesci a leggere? Cambia parola.


Il commento sarà visualizzato solo dopo essere stato approvato dagli amministratori.
 
Licenza Creative Commons
Questo sito è senza scopo di lucro. Le immagini in esso contenute sono di proprietà dei legittimi proprietari. Il resto dei contenuti, eccetto dove diversamente specificato, sono opera dello staff di Pellicola Scaduta e sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.