Il circo

(3 voti)
Loading ... Loading ...
Valutazione dei visitatori:   

IL CIRCO
The circus


1928 - 71 minuti

Regia: Charles Chaplin
Sceneggiatura: Charles Chaplin
Cast: Charles Chaplin, Merna Kennedy, Al Ernest Garcia

In seguito al matrimonio e al divorzio con la sua seconda moglie Lita Grey, Charlie Chaplin visse un periodo di sconvolgimenti familiari che si ripercossero sul suo fisico e sulla sua mente. Proprio in questi anni il grande regista-attore inglese girò "Il circo", di cui era regista, sceneggiatore, produttore e, ovviamente, attore protagonista. Sfortunatamente per lui i guai non erano però ancora finiti, e anche la produzione del film fu un vero e proprio calvario, fra pellicole rovinate, furti, materiali e mezzi danneggiati prima da una tempesta e poi da un incendio. Lo stesso Chaplin, che l'anno successivo vinse l'Oscar alla carriera, ha sempre preferito non ricordare questa pellicola e la sua travagliata produzione, al punto che nemmeno nella sua autobiografia la citò. In compenso, nonostante questo lungo ed acceso discredito verso il film, alla fine però verso la fine degli anni '60 Chaplin si riappacificò con questo suo lavoro, tanto che nel 1968, a proposito di una nuova riedizione, compose personalmente la colonna sonora e interpretò anche la canzone d'apertura.
Così ad oggi, anche per quanto riguarda l'apprezzamento del pubblico, "Il circo" ha riguadagnato tutto il pieno successo che merita. Come non accostare infatti ai più grandi lavori di Chaplin anche questa storia al contempo divertente, romantica e malinconica del Vagabondo assunto in un circo dove si innamora di Merna, la figlia del direttore? Dopo una breve ma comicissima introduzione che vede il Vagabondo coinvolto in un furto di cui diviene involontariamente complice (straordinarie le gag dentro e fuori il labirinto degli specchi!), si trova infatti a fuggire nel circo, dove la gente assiste alle sue rocambolesche acrobazie e si diverte fino alle lacrime. Viene così ingaggiato per lavorare come clown e nel frattempo ammira e corteggia Merna, la quale però si invaghirà del nuovo funambolo, Rex. E se tutte le varie sequenze comiche disseminate per la trama sono da cineteca della commedia, il finale, più di ogni altra scena, è delicato e toccante nelle emozioni per la sua estrema malinconia, ma anche per il suo valente significato. L'amore in tutte le sue forme è sempre stato uno dei centri dei film di Chaplin ed anche qui il suo ruolo è trattato in maniera notevole.
Non è da sottovalutare inoltre nemmeno la realizzazione del film che, come abbiamo detto, costò molto al regista. Oltre alle sfortunate vicende familiari e ai vari sabotaggi da parte della sfortuna, infatti pure diverse sequenze furono molto complesse e stressanti da girare. Basti pensare a quella della gabbia delle bestie feroci, girata quasi 200 volte nonostante il grande timore di Chaplin di recitare con un leone vero!
Beh, che dire ancora... Il risultato tecnico ed artistico è straordinario e chi si azzarda a dire che "Il circo" è uno dei film minori di Chaplin, è meglio che sparisca immediatamente dalla mia vista se non vuole fare una brutta fine (si scherza, eh...).

Questa è l'opinione di Maurizio Macchi. I pareri del resto dello staff:
Matteo Contin
Marta Mischiatti  n.v.
Martina Macchi  n.v.

Commenti (2)

  1. Commento inserito da Camy:

    Un bellissimo film di Charlie Chaplin misto a comicità e sentimento… divertentissime gag che fanno del protagonista un vero e proprio genio del cinema.


  2. Commento inserito da Galerius:

    Sono assolutamente d’accordo con Maurizio : considero “Il Circo” un film straordinario, alla pari se non superiore ad altre pellicole del Nostro…non so come si possa definire ‘minore’ questo capolavoro, dove c’è tutto il Chaplin che amiamo.

Inserisci il tuo commento

Inserisci il tuo commento

Non riesci a leggere? Cambia parola.


Il commento sarà visualizzato solo dopo essere stato approvato dagli amministratori.
 
Licenza Creative Commons
Questo sito è senza scopo di lucro. Le immagini in esso contenute sono di proprietà dei legittimi proprietari. Il resto dei contenuti, eccetto dove diversamente specificato, sono opera dello staff di Pellicola Scaduta e sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.