Motorway

MOTORWAY
Che sau


2012 - 90 minuti

Regia: Pou-Soi Cheang
Sceneggiatura: Joey O'Bryan, Kam-Yuen Szeto, Francis Yat-Chun Fung
Cast: Shawn Yue, Anthony Chau-Sang Wong, Xiaodong Guo

Sullo sfondo dell'impressionante skyline di Hong Kong, "Motorway" si sviluppa in tre centri action principali, ordinati in un proporzionale crescendo di coinvolgimento per lo spettatore. Il regista, Pou-Soi Cheang, discepolo di un maestro dell'azione orientale come Johnnie To (che è fra i produttori), realizza un film che parte bene e migliora costantemente col procedere della trama: essa narra di Chan Cheung e Lo Fung, due agenti di polizia sulle tracce del temibile pilota-criminale Jiang.
Dato anche l'adrenalinico tema centrale, "Motorway" è una pellicola (volutamente) molto meno complessa del precedente "Accident", ma che comunque, grazie ad una ...continua

Il bambino che scoprì il mondo

IL BAMBINO CHE SCOPRI' IL MONDO
O menino e o mundo


2013 - 80 minuti

Regia: Ale Abreu
Sceneggiatura: Ale Abreu
Cast: -

Non ho cercato di disegnare per forza come i bambini, ma quello che volevo trovare era la stessa libertà che sperimentano i bambini quando disegnano.
- Ale Abreu -

Animatore, sceneggiatore e regista brasiliano, Ale Abreu ha impiegato cinque anni per la realizzazione del suo "Il bambino che scoprì il mondo", pellicola candidata agli Oscar 2016 come Miglior Film d'Animazione (il premio è poi andato a "Inside out"). Abreu, per ...continua

Warcraft - L'inizio

WARCRAFT - L'inizio
Warcraft

  
2016 - 127 minuti

Regia: Duncan Jones
Sceneggiatura: Duncan Jones, Charles Leavitt
Cast: Travis Fimmel, Paula Patton, Ben Foster

I primi rumor di un progetto cinematografico tratto dalla celeberrima saga videoludica di Warcraft cominciarono a circolare più di dieci anni or sono, ma fu nel 2009, quando Sam Raimi entrò seriamente in contatto con la Legendary Pictures che qualcosa cominciò a concretizzarsi davvero. In compenso, a causa dei suoi impegni nella realizzazione de "Il grande e potente Oz", il regista de "La casa" dovette abbandonare e tutto fu rimandato. Finché, nel 2016, Duncan Jones, il rampollo di quella leggenda recentemente scomparsa che risponde al nome di David Bowie, prese in mano le redini della pellicola che è poi diventata di fatto la terza della sua filmografia. ...continua

Mortdecai

MORTDECAI
id.

 
2015 - 107 minuti

Regia: David Koepp
Sceneggiatura: Eric Aronson
Cast: Johnny Depp, Gwyneth Paltrow, Ewan McGregor

In "Mortdecai" Johnny Depp veste i panni della prima versione cinematografica del personaggio nato, negli anni '70, dalla penna di Kyril Bonfiglioli. Eccentrico mercante d'arte pieno di vizi e tic, Charlie Mortdecai è stato il protagonista di quattro romanzi, rimasti praticamente sconosciuti se non nel Regno Unito, dove sono diventati dei cult. A dirigere questo adattamento c'è David Koeep, sceneggiatore storico di Hollywood ("Mission: impossible", "Jurassic Park", "Carlito's way", "Spider-man") qui alla sua sesta pellicola da regista.
Koepp conduce Depp in un'avventura sostanzialmente improduttiva che si dipana qua e là per il mondo. Alla fine tutti i centri della storia conducono però ...continua

The visit

THE VISIT
id.


2015 - 94 minuti

Regia: M. Night Shyamalan
Sceneggiatura: M. Night Shyamalan
Cast: Olivia DeJonge, Ed Oxenbould, Deanna Dunagan

Sebbene qualcuno paia crederlo, M. Night Shyamalan non è un regista dell'orrore: a quel qualcuno questo potrà sembrare paradossale, ma, a pensarci bene, il regista di origini indiane non ha infatti mai diretto un horror propriamente detto. Sin dai tempi di "The sixth sense - Il sesto senso", passando per "The village", "E venne il giorno" e tutti gli altri più o meno discutibili tasselli dalla sua filmografia, Shyamalan si è difatti confrontato col fantasy e con la fantascienza, col drammatico, col catastrofico, col sentimentale persino, ma in tutto questo l'orrore è sempre rimasto un elemento atmosferico, più che altro il suo marchio di fabbrica per raccontare storie.
Come in tutti gli altri suoi lavori, anche nel thriller-horror low budget "The visit" esso non è mai al centro della storia, bensì ...continua

Mercenarie

MERCENARIE
Mercenaries


2014 - 89 minuti

Regia: Christopher Ray
Sceneggiatura: Edward DeRuiter
Cast: Zoe Bell, Kristanna Loken, Brigitte Nielsen

In concomitanza col lancio al cinema de "I mercenari 3 - The expendables", The Asylum realizza il mockbuster "Mercenarie", anticipando Hollywood su un possibile remake tutto in salsa femminile del progetto action di Sylvester Stallone. Come si sa, però, lo studio di David Michael Latt, David Rimawi e Sherri Strain lavora in media con budget inferiori al milione di dollari e forse non poteva spenderlo interamente per mettere insieme un team formato dalle maggiori glorie del cinema d'azione femminile (ad esempio con Linda Hamilton, Sigourney Weaver o Milla Jovovich). In compenso, alla fine, senza voler fare troppo gli schizzinosi, è andata ad ogni modo meno peggio di come spesso si va a finire in ...continua

X-men - Apocalisse

X-MEN - Apocalisse
X-men - Apocalypse


2016 - 144 minuti

Regia: Bryan Singer
Sceneggiatura: Simon Kinberg
Cast: James McAvoy, Michael Fassbender, Jennifer Lawrence

C'è una scena, in "X-men - Apocalisse", in cui i giovani mutanti protagonisti escono da un cinema dopo aver visto "Star wars: Episodio VI - Il ritorno dello jedi" (il film è infatti ambientato nel 1983). Jean Grey, Jubilee, Ciclope e Nightcrawler discutono su quale pellicola della trilogia di George Lucas sia la migliore, se "Star wars: Episodio IV - Una nuova speranza" o "Star wars: Episodio V - L'Impero colpisce ancora". Tuttavia su una cosa sono tutti d'accordo: che il peggiore è appunto quello che hanno appena visto, o meglio, a detta loro, che in generale il terzo è sempre il peggiore. Questa è chiaramente una frecciatina ironica lanciata dal regista Bryan Singer a "X-men - Conflitto finale" di ...continua

Eva (2011)

EVA
id.

 
2011 - 94 minuti

Regia: Kike Maillo
Sceneggiatura: Sergi Belbel, Cristina Clemente, Martì Roca, Aintza Serra
Cast: Daniel Bruhl, Claudia Vega, Marta Etura

Al contempo storia fantascientifica di robot e di intelligenza artificiale e dramma introspettivo che mette al suo centro l'uomo, "Eva" è il film d'esordio del barcellonese Kike Maillo ed ha per protagonista Alex, un geniale ed ambizioso ingegnere che, dopo anni, torna nella sua città d'origine per terminare lo sviluppo di un pionieristico progetto avviato un decennio prima: la realizzazione di un automa dalle sembianze di un bambino che abbia profonde capacità intellettuali ed emotive. Questo elemento sci-fi, che muove filosofiche elucubrazioni legate allo sviluppo delle nuove tecnologie, si intreccia col rapporto fra Alex e la piccola Eva ed anche col triangolo che si va a formare fra i tre ...continua

Trespass

TRESPASS
id.

 
2011 - 91 minuti

Regia: Joel Schumacher
Sceneggiatura: Karl Gajdusek
Cast: Nicolas Cage, Nicole Kidman, Cam Gigandet

"Trespass", per la regia di Joel Schumacher, è un thriller che detiene il singolare record della più breve permanenza al cinema, in precedenza retto da quello che è stato definito come il peggior musical di sempre: l'ignobile "From Justin to Kelly", nato dal talent show americano American idol. Se quest'ultimo ci aveva messo solo 29 giorni per passare dalle sale al mercato home video, la pellicola di Schumacher batte invece questo numero, mettendocene appena 18. Ve lo immaginate? Un film, costato 35 milioni di dollari, esce al cinema negli States, guadagna appena 24.000 dollari, viene ritirato dopo 10 giorni e dopo 18 è già in vendita in dvd. Tenendo conto che è stato pure nominato a 2 Razzie ...continua

Lui è tornato

LUI E' TORNATO
Er ist wieder da


2015 - 116 minuti

Regia: David Wnendt
Sceneggiatura: David Wnendt, Mizzi Meyer, Marco Kreuzpaintner, Johanness Boss
Cast: Oliver Masucci, Fabian Busch, Christoph Maria Herbst

Nel precedente "Combat girls", il regista tedesco David Wnendt già aveva trattato la scottante tematica del neonazismo e quattro anni dopo torna a farlo con "Lui è tornato", pellicola distribuita anche su Netflix ed ispirata all'omonimo bestseller di Timur Vermes. L'opera di Wnendt è però molto meno frutto di fantasia e più esperimento metacinematografico rispetto al libro, un esperimento senza dubbio interessante data l'attualità dell'argomento e lo stile che il regista si propone di dare al proprio lavoro.
Sono passati più di settant'anni dalla morte del più folle e crudele dittatore che la Storia moderna abbia mai visto, e questa figura, nonostante sia per forza di cose molto ...continua

 
Licenza Creative Commons
Questo sito è senza scopo di lucro. Le immagini in esso contenute sono di proprietà dei legittimi proprietari. Il resto dei contenuti, eccetto dove diversamente specificato, sono opera dello staff di Pellicola Scaduta e sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.